Il deputato  Cosimo Maria Ferri di Italia Viva, ha presentato un’interrogazione in Commissione Cultura alla Camera, in merito al decreto-legge 25 maggio 2021, n. 73, che  ha modificato il bando del concorso ordinario della scuola secondaria sostituendo la prova preselettiva e la prova scritta con un’unica prova scritta con quesiti a risposta multipla, nonché il concorso straordinario dedicato ai docenti presenti in prima fascia «GPS» prevedendo un’unica prova orale non selettiva;

Lo stesso asserisce, che i docenti con almeno tre annualità di servizio hanno maturato un’esperienza professionale sul campo e molti di loro hanno accumulato contratti a tempo determinato, stante quella «necessità duratura» enunciata in non poche pronunce giurisprudenziali anche in termini di indennizzo a fronte del reiterato impiego di contratti a tempo determinato;

Le caratteristiche della prova disciplinare in questione saranno definite in un successivo decreto del Ministero dell’istruzione, Ferri interroga la Commissione Istruzione su quali siano i tempi di emanazione del bando di concorso straordinario, quali saranno le caratteristiche della prova disciplinare che i docenti dovranno sostenere e se la stessa sarà considerata in termini selettivi.

Clicca per consultare l’interrogazione a risposta in commissione n. 5-07697

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *