Come preannunciato questa settimana, ci sarà domani il tanto atteso incontro tra Ministero e Sindacati.

La trattativa si era fermata il 17 febbraio scorso e i sindacati avevano chiesto un incontro politico con il Capo Gabinetto dopo una trattativa estenuante che era iniziata il 19 ottobre, nella proposta ministeriale restavano ancora due nodi da superare.

1) I vincoli per i neo immessi in ruolo 22/23.

2) I vincoli per i neo trasferiti nel 22/23 in fase interprovinciale per trasferimento o mobilità professionale qualunque tipologia di preferenza essi avessero espresso lo scorso anno nel modulo domanda.

Per le vie informali sono continuate le interlocuzioni tra i segretari nazionali dei sindacati e il Ministro, intanto c’è stata anche una pressione politica da parte dei partiti di maggioranza in particolare FdI e Lega , cito a questo proposito le ottimistiche dichiarazioni dell’ex Senatore della Lega Mario Pittoni responsabile scuola del suo partito.

Ora finalmente siamo arrivati in dirittura d’arrivo. Domani i sindacati, saranno convocati a Viale Trastevere per definire la questione dei vincoli nella mobilità 23/24 e riscrivere l’art.2 del CCNI, l’art.8 per i posti da accantonare per i docenti assunti a TD che sarà trasformato a TI il primo settembre 2023 e il referente unico che assiste che sarà sostituito dal referente che assiste prevalentemente.

Dalle dichiarazioni delle OO.SS del 17 febbraio e seguenti sappiamo che se dovesse permanere la situazione prefigurarata dal Ministero il 17 febbraio , queste non firmeranno il contratto integrativo sulla mobilità e si andrebbe così ad un atto unilaterale, un’O.M. che farebbe riferimento al contratto dello scorso 27 gennaio firmato dalla sola Cisl Scuola e che i sindacati non firmatari impugnerebbero al TAR Lazio.

Come più volte detto non credo si arriverà a questa soluzione, potrebbe essere sciolto un nodo solo come il vincolo per i neo immessi ( circa 50.000) o entrambi i nodi in tal caso la platea dei trasferibili aumenterebbe.
È questione di ore ormai. Domani sapremo.
Quindi per fine settimana l’OM con le date, si prevedono 15 giorni per la presentazione delle domande.

Speciale mobilità, puntata Facebook

Speciale mobilità con Libero Tassella

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *