Precari Uniti per la Scuola

Con il CCNL firmato oggi si è messa la parola fine ad una palese disparità di trattamento tra di docenti di ruolo e quelli precari.

Dal primo settembre i 3 giorni di permesso retribuito spetteranno anche al personale docente, educativo ed Ata assunto con contratto a tempo determinato per l’intero anno scolastico (31 agosto) o fino al termine delle attività didattiche (30 giugno).

I tre giorni di permesso retribuito nell’anno scolastico possono essere richiesti dal personale supplente per motivi personali o familiari, documentati anche mediante un’ autocertificazione.

Per gli Ata i permessi oltre a giornata intera possono anche essere fruiti ad ore.

Sono esclusi i supplenti temporanei con nomina del DS.

 

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.