Iniziamo da un dato: in Italia circa 10 milioni di persone si affidano alle cure Osteopatiche. Per chi non lo sapesse, questa professione, si occupa principalmente di ridurre o risolvere i dolori alla schiena. Una disciplina, nata negli Stati Uniti nel 1874, che in Italia iniziò a diffondersi nei primi anniottanta.

Sono Claudio Cava e sono un’Osteopata. Mi occupo di mal di schiena e di alterazioni postulali. Lombalgia, dolori alla cervicale e pesantezza alle spalle, sono solo alcuni sintomi che
colpiscono sempre più persone.

L’Osteopatia è una professione che, attraverso la terapia manuale, migliora la mobilità della colonna vertebrale e di altre strutture annesse. Rispetto alle altre professioni sanitarie, l’Osteopata non si occupa solo del sintomo ma ricerca la causa del dolore, al fine di ripristinare il normale funzionamento del sistema muscoloscheletrico.

Per un dolore cervicale, per esempio, è fondamentale la valutazione e il trattamento del bacino e della zona lombare. Un dolore alla spalla, in assenza di lesione, può dipendere da una rigidità del trattto dorsocervicale, limitandone il movimento.

Le diverse zone della colonna vertebrale sono in grado di influenzarsi reciprocamente. L’Osteopatia considera l’individuo nella sua globalità; ogni parte del corpo è dipendente dalle altre e il corretto funzionamento di ognuna, assicura quello dell’intera struttura.

Ma perché soffriamo di mal di schiena?

Le cause sono diverse, ma la principale è la sedentarietà. Un aumento dei lavori sedentari, sopratutto negli ultimi anni e una ridotta attività motoria nel tempo libero, ci espongono a una maggiore probabilità di soffrire di mal di schiena.

Colpi di frusta, traumi, sovrappeso, interventi chirurgici, posture errate, sono fattori di rischio che incidono sulla salute della colonna vertebrale.

E’ possibile quindi, attraverso il trattamento manipolativo Osteopatico, migliorare la funzionalità della nostra colonna vertebrale e delle nostre articolazioni, migliorando la qualità di vita.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.