“Difendiamo tutte le scelte del contratto appena sottoscritto anche nei confronti dei rigurgiti omotransfobici di qualche sedicente organizzazione ‘pro vita’. La scuola è un luogo di libertà e inclusione e non un luogo dove si alimentano divisioni e separazioni”. Così Gianna Fracassi, segretaria generale della FLC CGIL.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.