“Con la pubblicazione del Decreto per il concorso riservato ai candidati Dirigenti Scolastici nel 2017, produce finalmente i suoi frutti una battaglia parlamentare iniziata dalla Lega nel 2019 e completata pochi mesi fa con un’azione emendativa al Senato. Un concorso, quello del 2017, lo ricordiamo, caratterizzato da mille ombre e che ha escluso ingiustamente numerosi professionisti della scuola che adesso, grazie alla nostra azione, avranno una nuova possibilità di misurarsi ed essere valutati. Questa volta ci auguriamo con la massima trasparenza. Le nostre scuole hanno bisogno di persone preparate, motivate e pronte a guidare la comunità e il futuro dell’istruzione. Un’altra promessa mantenuta. Agli aspiranti Dirigenti scolastici va il nostro in bocca al lupo”.

 

Così in una nota i parlamentari della Lega Roberto Marti e Rossano Sasso, rispettivamente presidente della commissione Cultura a Palazzo Madama e capogruppo della commissione Cultura alla Camera.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.