Valditara sulla condotta

Non tarda a rispondere al segretario generale della Uil Scuola Rua, Giuseppe D’Aprile, il Ministro dell’ Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara. D’Aprile aveva affermato in una nota che con il mancato accredito degli stipendi per il personale precario della scuola «si sta calpestando un diritto costituzionalmente garantito». Aggiungendo «una situazione inaccettabile per docenti e Ata che meritano più rispetto soprattutto per la condizione precaria, unica nel nostro Paese».

«Il segretario D’ Aprile dovrebbe ben sapere che abbiamo avviato un percorso, proprio grazie al piano di semplificazione, per risolvere le criticità e i conseguenti ritardi nei pagamenti degli stipendi dei docenti precari, criticità e ritardi cronici che abbiamo ereditato», ha risposto a stretto giro il Ministro con una sua nota. Che ha promesso: «in ogni caso, nell’immediato, con il cedolino di agosto verranno erogati tutti i compensi dovuti, comprensivi degli arretrati in favore del personale precario con incarichi di supplenza breve»

 

 

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.