L’anno scolastico 2023/2024 è alle porte e porta con sé diverse novità e riforme per gli studenti e i docenti italiani. Le date di inizio delle lezioni variano a seconda delle regioni: gli studenti della provincia autonoma di Bolzano saranno i primi a tornare in classe già oggi 5 settembre, mentre quelli di Emilia Romagna, Lazio e Toscana inizieranno il 15 settembre.

Novità e riforme

Tra le novità introdotte dal Ministro dell’Istruzione Giuseppe Valditara, ci sono cambiamenti riguardanti le sospensioni e il voto in condotta. Gli studenti sospesi dovranno partecipare ad attività di “cittadinanza solidale” oltre i due giorni di sospensione. Gli uffici scolastici regionali saranno responsabili di organizzare queste attività in collaborazione con enti come la Caritas e le case di riposo. Il voto in condotta sarà modificato e conterà per i crediti dell’esame di maturità. Gli studenti con un 6 in condotta dovranno preparare un elaborato sui temi della cittadinanza solidale. Inoltre, è prevista una riforma degli istituti tecnici e professionali, con l’obiettivo di dare una formazione di qualità legata a concrete opportunità di lavoro. La sperimentazione, modellata sul 4+2, mira a costruire un percorso di filiera tra istruzione tecnico-professionale e Its, valorizzando la formazione professionale.

Calendario scolastico 2023/2024

Le festività nazionali obbligatorie per tutte le scuole di ogni ordine e grado sono stabilite dall’ordinanza ministeriale n.128 del 6 luglio 2023.

REGIONI INIZIO LEZIONI

ABRUZZO 13.9.2023


BASILICATA 13.9.2023


CALABRIA 14.9.2023


CAMPANIA 13.9.2023


EMILIA-ROMAGNA 15.9.2023


FRIULI-VENEZIA GIULIA 13.9.2023


LAZIO 15.9.2023


LIGURIA 14.9.2023


LOMBARDIA 12.9.2022

  • inizio attività 5 settembre 2023 per la scuola dell’infanzia

MARCHE 13.9.2023


MOLISE 14.9.2023


PIEMONTE 11.9.2023


PUGLIA 14.9.2023


SARDEGNA 14.9.2023


SICILIA 13.9.2023


TOSCANA 15.9.2023


UMBRIA 13.9.2023


VALLE D’ AOSTA 11.9.2023


VENETO 13.9.2023


PROV. BOLZANO 5.9.2023


PROV. TRENTO 11.9.2023


Festività nazionali

• 1° novembre – Festa di tutti i Santi

• 8 dicembre – Festa dell’Immacolata

• 25 dicembre – Natale

• 26 dicembre – Santo Stefano

• 1° gennaio – Capodanno

• 6 gennaio – Epifania

• 1 aprile – Pasquetta, il lunedì dopo Pasqua

• 25 aprile – Festa della Liberazione

• 1 maggio – Festa del Lavoro

• 2 giugno – Festa della Repubblica

• festa del Santo Patrono, diversa per ciascuna città

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.