Il Ministero dell’Istruzione e del Merito ha convocato per oggi, 5 settembre, una riunione di informativa sindacale sul DDL di istituzione della filiera formativa tecnologico professionale e di revisione della disciplina in materia di valutazione del comportamento delle studentesse e degli studenti. Durante la riunione, con un atteggiamento reiterato nel tempo e nonostante le ripetute sollecitazioni da parte della nostra Organizzazione, il Ministero non ha fornito alcun testo scritto in merito all’oggetto della convocazione.

La delegazione della CGIL, composta da Confederazione e FLC, preso atto delle comunicazioni presentate ancora una volta solo verbalmente dall’Amministrazione, ha abbandonato il tavolo, chiedendo di aggiornare la seduta previo tempestivo invio delle bozze dei provvedimenti in discussione sottolineando che, in assenza della documentazione e dei tempi necessari ad avviare un confronto approfondito e costruttivo, non è possibile ritenere adempiuta l’informativa sindacale.

CGIL e FLC ritengono estremamente grave la superficialità e l’unilateralità con cui il Ministero si occupa di questioni dirimenti che impattano sulla vita della scuola, sul suo impianto ordinamentale, sulla professionalità e sulla relazione educativa. Non si tratta soltanto di una questione di metodo che attiene alle relazioni sindacali, ma di un atteggiamento che sminuisce valore, ruolo e funzioni dell’intera comunità educante.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.