A poche ore dall’apertura delle scuole in Campania, la UIL Scuola Campania denuncia le criticità che affliggono il settore, in particolare la carenza di personale ATA adeguato alle esigenze delle scuole e gli errori fatti nell’ attribuzione delle supplenze da GPS e su sostegno.

L’Amministrazione ha risposto alle richieste di autorizzazione di più posti in deroga, affermando che si attendono i fondi del PNRR. Tuttavia, i problemi che le scuole affrontano sono attuali e non possono aspettare.

La UIL Scuola Campania ha organizzato un presidio per venerdì 15 settembre alle ore 12:00, in prossimità dell’USR Campania in Via Ponte della Maddalena a Napoli, per sostenere le istanze dei lavoratori e trovare soluzioni condivise con l’amministrazione.

Le scuole della regione Campania lamentano una diminuzione di 88 posti nell’organico ATA per l’anno scolastico 2023/24, a causa della riduzione del numero di alunni di 13.262.

La UIL Scuola Campania chiede con determinazione le immissioni in ruolo su tutti i posti vacanti e disponibili per tutti i profili del personale ATA.

Nonostante l’aumento delle certificazioni per alunni disabili e l’adeguamento dell’organico di fatto a quello di diritto, il problema endemico degli organici in generale produrrà anche quest’anno dei disservizi enormi, soprattutto per gli organici ATA.

La UIL Scuola Campania pertanto è pronta a tutte le modalità di protesta a sostegno delle ragioni del personale ATA e della funzionalità delle scuole, sottolineando l’urgenza di risolvere queste criticità per garantire un’istruzione di qualità nella regione.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.