Il rinnovo del Contratto Nazionale di Lavoro per gli insegnanti non ci sarà nel 2024. Credo che ormai sia abbastanza chiaro.

Non è previsto un solo euro nella Legge di Bilancio 2024 per i Contratti.

Ci sarà probabilmente un bonus di 30 euro lordi, insomma si continuerà con la strategia dei bonus come lo scorso anno e credo ancora per qualche anno.

Il Contratto di lavoro potrebbe essere rinnovato solo a fine Legislatura con un’ ulteriore e forte perdita del potere d’acquisto delle retribuzioni.

Si conferma così la politica di compressione dei salari per gli insegnanti e per tutti gli impiegati pubblici perseguita anche dai governi precedenti.

Ricordo che rispetto ai dipendenti pubblici laureati, gli insegnanti sono quelli peggio pagati.

L’aumento per il 2024 invece è stato previsto per Legge solo per oltre 56.000 docenti orientatori e tutor con uno stanziamento ad hoc per il 23/24 di 150.000 euro, perseguendo per legge la logica di premiare chi “si impegna di più”, in questo caso orientatori e tutor operativi da settembre.

E gli insegnanti? Al momento more solito stanno a guardare e naturalmente a lamentarsi sui social.

Vedremo ora cosa diranno i sindacati e soprattutto cosa intenderanno fare, ma dobbiamo soprattutto capire cosa vorranno fare gli insegnanti e gli ATA.

Sic statibus rebus, ovvero, in modo più corretto Rebus sic stantibus, ma il significato purtroppo non cambia.

Libero Tassella SBC

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.