La SHARPER Night 2023 vi dà appuntamento venerdì 29 settembre nella suggestiva cornice dei Giardini pubblici comunali di largo Dessì, a partire dalle ore 16.
La Notte europea delle ricercatrici e dei ricercatori, organizzata dall’Università degli Studi di Cagliari, per il 2023, è un appuntamento internazionale molto atteso, occasione di incontro e scambio tra il mondo della ricerca e il pubblico di ogni età, ricco di incontri e approfondimenti con l’obiettivo di avvicinare il grande pubblico al mondo della scienza. Il programma è pensato per offrire un contributo approfondito, ma di taglio divulgativo, alla comprensione dei fatti e degli eventi più attuali: dai diritti delle persone migranti alla farmacovigilanza, dagli insetti commestibili all’intelligenza artificiale, dall’uso sicuro dei social media agli effetti di alcol e droghe.

PROGETTO, PARTNER E ASSOCIATI

SHARPER è il nome del progetto grazie al quale l’Università di Cagliari organizza la Notte. Fanno parte della squadra numerosi atenei ed enti di ricerca nelle città di Ancona, Cagliari, Camerino, Catania, Genova, L’Aquila, Macerata, Nuoro, Palermo, Pavia, Perugia, Sassari, Terni e Trieste. Capofila di SHARPER è Psiquadro, società specializzata in comunicazione della scienza e della ricerca.
Oltre l’Università di Cagliari sono coinvolti altri enti di ricerca e realtà attivi nella divulgazione della scienza.
UNICA è capofila della cordata della quale fanno parte INFN – Sezione di Cagliari, Inaf-Osservatorio astronomico di Cagliari, Sardegna Ricerche, le associazioni Scienza Società Scienza e Laboratorio Scienza, Sardegna Teatro, i comuni di Cagliari e Nuoro e il consorzio universitario UniNuoro. Tra gli stakeholder del territorio che hanno contribuito a questa edizione di SHARPER con proposte ed eventi ci sono poi Orientare – Musei civici Cagliari, il Museo archeologico nazionale, la sede territoriale sarda di ISTAT, la Polizia scientifica e il Reparto investigazioni speciali dei Carabinieri.

SHARPER è un progetto finanziato dalla Commissione Europea (azioni Marie Sklodowska-Curie) e cofinanziato dalla Fondazione di Sardegna, ed è organizzato dalla Direzione per la ricerca e il territorio dell’Università di Cagliari, con il prezioso contributo di tutti i Dipartimenti, le Direzioni e i Musei dell’Ateneo.

EDIZIONE 2023

L’edizione di quest’anno è articolata in cinque diversi formati:

Laboratori interattivi: con spazi dedicati a un pubblico di giovani, adulti, famiglie, in cui sperimentare attività pratiche, interagire con prototipi, ascoltare il racconto coinvolgente di progetti o risultati di ricerca che spaziano dalle tecnologie per la sostenibilità al contrasto alle discriminazioni basate su identità di genere e orientamento sociale, dall’elettronica di frontiera alla sicurezza in casa.
Spazio giovani: giochi, esercizi, laboratori, percorsi, workshop pensate per una o più di queste fasce di età: 3-5 anni – 6-11 anni – 12-17 anni. Le classi e il pubblico più giovane sarà coinvolto in giochi, esperimenti e attività interattive e divertenti.
Talk “Incontri con la ricerca”: conversazioni informali su un tema di ricerca con un forte carattere di interesse pubblico, al centro del dibattito pubblico, o collegato a temi di forte attualità.
Talk “Come funziona? Come è fatto?”: “Pillole” di divulgazione che illustreranno in termini semplici, ma con approfondimento e rigore scientifici, i meccanismi di funzionamento di fenomeni, oggetti, strutture, organismi di qualsiasi tipo.

Invito al museo: visite guidate e aperture straordinarie di gallerie e musei della Cittadella dei musei di piazza Arsenale, più una speciale caccia al tesoro tra le sale della Galleria comunale d’arte!

PRE EVENTI E INIZIATIVE SPECIALI

Il programma di SHARPER è stato anticipato, durante l’anno scolastico, da iniziative dedicate al mondo delle scuole: “Researchers@school”, che hanno visto ricercatrici e ricercatori impegnati in diversi appuntamenti pensati appositamente per le classi. Gli ultimi incontri hanno coinvolto, venerdì 22 settembre, otto giovani studenti e studentesse di dottorato che hanno incontrato quattro classi dell’ultimo anno della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto comprensivo di Monserrato per raccontare le motivazioni, le sfide e le prospettive dietro la scelta di iniziare un percorso di dottorato di ricerca.
Anticipano SHARPER anche gli incontri organizzati dal Polo universitario penitenziario presso la casa circondariale di Uta e la casa di reclusione di Massama (25-26 settembre).
Fanno parte di SHARPER anche gli incontri speciali in diretta durante la Maratona di collegamenti da tutte le piazze, e in particolare:
• il collegamento dal Museo universitario per le arti e le culture contemporanee MUACC
• l’intervista alla responsabile scientifica del progetto ERC REDIRECT, a cura di una giovanissima intervistatrice speciale!
• il collegamento da Lula per parlare degli aspetti scientifici legati al progetto Einstein Telescope (appuntamento in collaborazione con INFN, Comune di Nuoro e Università di Sassari).

Il programma completo è disponibile al seguente sito: https://www.sharper-night.it/sharper-cagliari/

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.