In data 25/09/2023, Confintesa Scuola Sicilia, ha inviato una Nota di diffida all’ Assessorato dell’ Istruzione e della formazione professionale – Dipartimento Regionale dell’Istruzione, dell’Università e del diritto allo studio. La motivazione della diffida? In mancato conferimento degli incarichi di docenza sulla base delle Graduatorie Regionali per immissione in ruolo e incarichi di supplenza nelle scuole secondarie regionali (D.D.G. n. 1334 del 27/07/2022).

A luglio 2022, il Dipartimento Regionale con D.D.G. 1334 ha disciplinato le procedure per la prima iscrizione e l’aggiornamento delle graduatorie regionali, relative all’anno scolastico 2022/23, per immissione in ruolo e incarichi di supplenza nelle scuole secondarie regionali. Confintesa con le Note 07/23, 08/23 e 12/23 ha più volte sollecitato l’Assessorato a pubblicare le Graduatorie Regionali di Immissione in ruolo e incarichi di supplenza nelle scuole secondarie regionali così da poter garantire tali assegnazioni in tempo utile per l’inizio dell’anno scolastico 2023/2024; alla fine siamo stati ascoltati ed è avvenuta la pubblicazione definitiva delle graduatorie aggiornate in data 13/09/2023.

Purtroppo, risolto il primo problema, ne è sorto un altro ancor più grave! Quale? Dalle segnalazioni a noi pervenute, le scuole regionali stiano procedendo a convocare con supplenze temporanee attingendo da Graduatorie di Istituto fini all’avente diritto: questa è ormai una prassi che sembra consolidarsi, in quanto anche lo scorso anno, adducendo con motivazioni varie (e non concepibili!), le cattedre sono state assegnate non da Graduatoria Regionale che segue un criterio meritocratico ma solo da MAD pervenute in ordine cronologico senza tener conto del punteggio e del merito (una sorta di click day! come avviene per le assunzioni in Sanità di cui la Regione Siciliana è ormai maestra!). Cosa ha comportato tutto ciò? Che moltissimi docenti con esperienza di servizio e titoli culturali idonei sono rimasti senza lavoro.  

Anche quest’anno si assiste all’approssimazione più assoluta, in quanto attingendo, per ritardi che si ritengono non assolutamente giustificati, alle graduatorie di istituto, si garantiscono supplenze temporanee, soggette a proroghe eventuali e sempre temporanee.

Abbiamo ritenuto che fosse necessario che dalle suddette graduatorie regionali dovessero essere attribuiti incarichi di supplenza relativi all’intero anno scolastico 2023/24, consentendo ai docenti di poter ricoprire un incarico che spetterebbe loro sulla base di una graduatoria chiara e trasparente; che è interesse di tutti gli alunni di avere fin dall’inizio dell’anno scolastico una classe docente stabile e non temporanea.

Per tutti i motivi che abbiamo già descritto sopra, abbiamo deciso di procedere alla diffida; non potevamo non procedere sia per la tutela e salvaguardia del personale docente ma anche e soprattutto, come nostra mission, per la tutela dei discenti, degli alunni che frequentano le scuole regionali, i quali hanno diritto ad avere una continuità didattica e dei docenti sereni nella convinzione di poter programmare almeno per un anno il loro piano didattico“, così dichiarano Dario Dubolino e Giovanni Corrao, Responsabili Regionali di Confintesa Scuola Sicilia.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.