tutor

La piattaforma “Unica” per la fruizione dei servizi messi a disposizione di studentesse, studenti e famiglie riporta importanti precisazioni sul docente tutor e orientatore, rimettendo l’intera materia all’autonoma decisione delle scuole. 

Queste novità vanno nella direzione sostenuta dalla FLC CGIL che, fin dall’affacciarsi della proposta ministeriale, ha espresso valutazioni di contrarietà e azioni di contrasto, puntando su due questioni: la salvaguardia delle prerogative del Collegio dei docenti e della contrattazione.

Su questi due obiettivi abbiamo avuto un chiaro successo e lo rivendichiamo come tale. Le ultime indicazioni ministeriali precisano infatti, che il Collegio individua i criteri e il numero dei tutor e la contrattazione agisce in autonomia per la definizione dei relativi compensi. 

L’ Intesa relativa al Contratto 2019-2021 sottoscritta il 14 luglio scorso devolve integralmente la materia alla contrattazione integrativa nazionale e di istituto. E questo è chiaramente un altro successo della FLC CGIL.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.