Si è aperta in grande stile negli spazi di SICILIAFIERA Exhibition Meeting Hub a Misterbianco, in provincia di Catania, la seconda edizione di Didacta Italia Edizione Siciliana, il più importante evento dedicato alla formazione e all’innovazione didattica.
 
La cerimonia inaugurale si è svolta nella Main Hall della fiera alla presenza del Comitato organizzatore, delle istituzioni regionali e comunali, di un’affollata platea di dirigenti scolastici e insegnanti siciliani e del Sud Italia, dei rappresentanti delle 175 aziende espositrici e di giornalisti accreditati.
 
Dopo l’intervento da remoto del Presidente del Senato, Ignazio La Russa e del Ministro dell’Istruzione e del Merito Giuseppe Valditara, ha preso la parola, con un collegamento in diretta video, anche il presidente della Regione Siciliana, Renato Schifani: “La Sicilia è l’unica regione che ha accettato la sfida, lanciata da Didacta, di confrontarsi sulla formazione, sull’aggiornamento e sulle metodologie dell’istruzione secondo una dinamica di modernizzazione. Investire nelle nuove generazioni è un obbligo morale per le Istituzioni, abbiamo il dovere di formare, avviare e aiutare i nostri giovani. Una responsabilità che io e il mio governo sentiamo con forza. Per questo – ha concluso Schifani – ci auguriamo di potere ripetere l’esperienza Didacta anche nel capoluogo regionale, a Trapani e in altre parti della Sicilia, in modo tale da testimoniare una Regione che coltiva l’innovazione nella formazione su tutti i territori».
 
“Oggi SiciliaFiera è felice di poter ospitare per il secondo anno Didacta Italia edizione siciliana  – ha dichiarato Nino Di Cavolo, presidente di SiciliaFiera, uno degli eventi più importanti, se non il più importante, dedicato al mondo della formazione e della didattica, con un focus sull’innovazione, dedicato all’intelligenza artificiale”.
 
“In questo momento importante per la ricapitalizzazione e il futuro della nostra società, la crescita di questa seconda edizione rappresenta un punto di forza e un riconoscimento del ruolo di Firenze Fiera come organizzatore di fiere di valore e di successo in Italia”, ha dichiarato Lorenzo Becattini, presidente di Firenze Fiera. “L’evento vuole essere anche un servizio alla comunità non solo per le due regioni coinvolte (la Regione Toscana e la Regione Siciliana) ma anche per l’intero Paese con insegnanti in arrivo da tutta Italia per un nuovo sistema educativo al passo con i tempi che tenga sempre al centro l”elemento umano’ e il rapporto diretto con gli studenti, oggi più che mai alla  ricerca di modelli e guide forti e sicure”.
“Infine – ha concluso Becattini – voglio sottolineare come il successo di DIDACTA è frutto di un lavoro di squadra e di partnership consolidate fra Firenze Fiera, Didacta International, Indire e tutte le istituzioni del Comitato organizzatore. Un ringraziamento particolare va alla Regione Siciliana che fin da subito ha creduto in noi e ci dato fiducia: insieme vogliamo proseguire questo affascinante cammino per il futuro della scuola e dei nostri giovani”.
 
“Siamo orgogliosi di avere sostenuto questa nuova edizione di Didacta, nel cuore della nostra Zona commerciale che si avvia a diventare un modello di rigenerazione e riconversione urbana, ha affermato Marco Corsaro, sindaco di Misterbianco. “Investimenti privati e piena sinergia delle istituzioni pubbliche rendono la città di Misterbianco sempre più attrattiva per il mondo economico e fieristico regionale e nazionale. Questo si traduce in nuove opportunità, lavoro e crescita per il territorio e i giovani”.
 
“Confermiamo felicemente che Misterbianco in queste giornate è capitale della cultura nazionale e internazionale. Mi auguro che questa offerta formativa per gli insegnanti abbia una ricaduta sui ragazzi, il nostro futuro”, il commento di Maria Virgillito, assessore all’Istruzione del Comune di Misterbianco.
 
“Didacta in Sicilia è il simbolo della scuola nuova che immaginiamo e che vogliamo, una scuola che cambierà la Sicilia. Gesualdo Bufalino diceva che per vincere la mafia serviva un esercito di maestre elementari, oggi vogliamo affermare con forza che con un esercito di maestri, insegnanti, dirigenti scolastici ed alunni possiamo cambiare la Sicilia. Il cambiamento della Sicilia passa dalla scuola, una scuola che vogliamo innovare grazie a Didacta e sulla quale come governo regionale vogliamo investire sia in termini di risorse che di strategia” ha affermato Mimmo Turano, assessore all’Istruzione e Formazione Professionale della Regione Siciliana.
 
“Didacta è un momento di formazione della comunità scolastica, viva, vivace e pronta alle sfide del futuro – ha affermato il Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia Giuseppe Pierro. Nel corso di Didacta parleremo anche di dispersione scolastica. Saranno giorni per riflettere sulle azioni da intraprendere per combattere questo fenomeno complesso. Sarà l’occasione per presentare i dati raccolti ed elaborati dall’ USR Sicilia”.
 
“La seconda edizione di Didacta Sicilia – ha dichiarato la Presidente INDIRE, Cristina Grieco – si apre all’insegna di una grande partecipazione dei docenti e con tanti nuovi temi, a partire da quello dell’Intelligenza Artificiale. Si tratta di uno strumento che può essere utilizzato per la didattica sia dagli insegnanti che dagli studenti, con un approccio consapevole. Oltre all’Intelligenza Artificiale, a cui è dedicata la manifestazione di Didacta Sicilia 2023, il programma scientifico offre numerose attività formative che riguardano tutti i gradi di istruzione, dall’infanzia all’istruzione superiore, compresi gli Istituti Tecnologici Superiori e il mondo universitario. Tra i temi proposti da INDIRE – ha concluso la Presidente Grieco – le STEM, l’uguaglianza di genere, i divari territoriali, la formazione degli adulti, le piccole scuole e tante innovazioni didattiche e metodologiche sperimentate dall’Istituto in questi anni”.
 
“Questa seconda edizione siciliana di Didacta Italia conferma il valore del format di Didacta International, la fiera internazionale più importante dedicata alla formazione a all’innovazione scolastica in Europa”, ha affermato Thedor Niehaus, presidente di Didacta International.
 
Tra gli appuntamenti di domani (venerdì), in evidenza, a partire dalle ore 10,00 (Main Hall – Padiglione B2) la presentazione degli ultimi dati sulla Dispersione scolastica a cura dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia: il monitoraggio riguarda i tre ordini di scuola in un confronto fra gli ultimi due anni scolastici.
 

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.