Il Coordinamento Nazionale dei Docenti della disciplina dei Diritti Umani apprezza tantissimo la volontà esplicitata da parte del Ministro, prof. Giuseppe Valditara, e del Sottosegretario al MIM, on. Paola Frassinetti, di tracciare nuove linee programmatiche in funzione dell’inclusione con l’imminente riforma del sostegno a scuola.

“Intendo avviare una riforma del sostegno a scuola, altrimenti sono soltanto chiacchiere. Il tema degli studenti con disabilità mi sta particolarmente a cuore, riguarda innanzitutto la civiltà, l’umanità nel senso più pieno e più alto e penso che il grado di civiltà di un Paese si misuri da come vengono incluse le persone con disabilità” (Congresso Federazione italiana per il superamento dell’handicap, settembre 2023).

In realtà sul territorio nazionale esistono efficaci e virtuose prassi di inclusione; un esempio di progettazione didattica inclusiva e innovativa è costituita dal liceo scientifico “Filolao” di Crotone, in cui, grazie all’efficace sinergia tra il l’Usl Sud-Est Toscana, la dirigente scolastica, prof.ssa Miriam Iaccarino, e la famiglia di riferimento è stato possibile attribuire 27 ore settimanali di sostegno a una studentessa caratterizzata da patologia rara e inserita in un percorso sperimentale.

Spesso durante i GLO (Gruppo di lavoro operativo per l’inclusione) si registrano molteplici assenze da parte dei soggetti coinvolti; tale stato di cose penalizza in modo gravissimo gli studenti fragili, emarginandoli e condizionandone pesantemente la possibilità di progredire.

Il CNDDU ritiene urgentissimo procedere a un monitoraggio sulle presenze e le strategie discusse nei vari GLO e chiede al MIM di intervenire in tal senso; inoltre invita le scuole di ogni ordine e grado a segnalare le buone prassi d’inclusione realizzate nella propria comunità scrivendo al nostro coordinamento (coordinamentodirittiumani@gmail.com).

“È bello poter far vedere il futuro agli altri in momenti in cui a loro sembra che il futuro non ci sia più.” (Bebe Vio)

prof. Romano Pesavento

presidente CNDDU

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.