La sospensione del piano di dimensionamento scolastico decisa dal Tar Campania rappresenta un grande risultato per la FLC CGIL e per la Campania stessa che, senza questa decisione del Tribunale amministrativo regionale, sarebbe andata incontro alla perdita di centinaia di sedi scolastiche con tutto quello che ne consegue in termini di perdita occupazionale, affollamento delle classi e completa sparizione di scuole nelle zone più interne.

Soddisfazione dunque per questo primo esito positivo, che non ferma però la nostra lotta contro il piano di dimensionamento. La FLC CGIL da sempre si è dimostrata contraria a un’operazione che nell’arco del prossimo triennio, attraverso smembramenti e accorpamenti di plessi e sedi, porterebbe le scuole attuali da 8.007 a 7.309, sopprimendo in pratica il 9% delle sedi esistenti. Continueremo perciò a tenere alta l’attenzione sul tema e a premere affinchè il Ministro Valditara ritiri il decreto sul dimensionamento così come gli abbiamo chiesto fin da subito.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.