Si è riunito venerdì 24 novembre il Gruppo di lavoro PSI scuola. Presenti compagne e compagni di diverse regioni del Paese.

All’OdG la legge di bilancio 2024 e le eventuali proposte da presentare in sede di discussione parlamentare.

Il gruppo di lavoro scuola del PSI ha elaborato proposte relative: alla proroga della fase transitoria di reclutamento; alla gratuità dei libri di testo per gli alunni in obbligo scolastico (sulla proposta il PSI sta raccogliendo le firme dei cittadini) e al potenziamento delle borse di studio per gli studenti universitari; alla revisione dei criteri di formazione delle classi; alla disponibilità del 100% dei posti disponibili in ciascuna regione per la mobilità; per introdurre, a fronte del sempre maggior carico di lavoro, della quota 98 per il personale scolastico.

Nell’incontro è emersa la grave situazione nazionale del sostegno e la necessità che esso venga potenziato nell’ottica del sostegno alla classe intera più che al singolo alunno.

Preoccupante infine lo stato di avanzamento dell’iter parlamentare dell’autonomia differenziata che, se estesa all’istruzione, spaccherebbe socialmente e culturalmente il Paese e, al loro interno, le stesse regioni.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *