Studenti e studentesse dell’Università degli Studi di Cagliari, protagonisti di un’iniziativa dal profondo valore simbolico, con l’obiettivo di ricordare Giulia Cecchettin e a tutte le altre donne vittime di femminicidio.

Mercoledì 29 e giovedì 30 novembre e ancora mercoledì 6 e giovedì 7 dicembre, dalle ore 10 alle ore 18, sarà possibile portare al MUACC (il Museo universitario delle arti e delle culture contemporanee dell’Università di Cagliari), una foglia di alloro accompagnata da un biglietto con un breve testo.

Le foglie raccolte saranno poi composte in una corona d’alloro, simbolo della conclusione del percorso accademico che la giovane studentessa veneta e altre giovani donne, non hanno potuto completare.

La corona d’alloro rimarrà esposta negli spazi museali del MUACC come metafora dell’urgenza di affrontare una realtà che ci chiama tragicamente in causa, e che ci rende responsabili, tutte e tutti.

Studenti e studentesse che desiderano aderire all’iniziativa possono portare la propria foglia d’alloro e il biglietto al MUACC in via Santa Croce n. 63 a Cagliari; i testi dei biglietti che accompagnano le foglie, dovranno essere inviati anche via e-mail all’indirizzo: muacc.info@unica.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *