In corso da ieri e fino al 5 dicembre presso la prestigiosa Sala del Tempio di Vibia Sabina e Adriano della Camera di Commercio di Roma, la mostra fotografica itinerante contro la violenza sulle donne dal titolo:“Il corpo della donna è vita, solo rose rosse”, promossa dall’Associazione Donna Donna Onlus, da 13 anni impegnata sul territorio nel supporto alle donne vittime di violenza. La mostra si inserisce nell’ambito della campagna di sensibilizzazione nazionale “Gustiamo insieme la vita”, su tematiche legate ai disturbi alimentari, alla violenza di genere e ad ogni forma di discriminazione.
Protagoniste delle foto in mostra sono oltre mille donne, muse e testimonial d’eccezione di ogni età, etnia, religione e condizione sociale, con speciale attenzione alle Donne delle Forze Armate, Donne del Cibo, della Medicina, delle Scienze, unite per testimoniare quanto sia necessario e importante sentirsi uniche e irripetibili.
Singolare la scelta di mettere al centro dell’iniziativa anche il mondo maschile, che si affianca alle donne in questa “giusta e necessaria battaglia”, come riportato sul sito di Donna Donna Onlus, guidata dalla forte determinazione che devono essere proprio gli uomini a celebrare le donne e ad essere offesi e indignati di fronte al flagello della violenza.

Abbiamo scelto volutamente pochi volti noti e dato maggiore spazio a uomini comuni della società civile che ricoprono gli incarichi più disparati – ha affermato la fondatrice di Donna Donna Onlus Nadia Accetti – padri, fratelli, operai, imprenditori che amano e rispettano le donne, tutti invitati a rompere con noi il muro dell’indifferenza per vincere la paura, dare coraggio e lasciare spazio ad alleanze feconde e profonde per sconfiggere la violenza contro le donne -.

Un segnale importante, quello della partecipazione maschile a supporto della violenza contro le donne, di cui si avverte forte ormai l’esigenza e che ci si augura abbia un seguito in altre iniziative del genere. Fra i volti maschili in mostra il Presidente della Camera di Commercio di Roma Lorenzo Tavaglianti, lo chef Alessandro Cerciello e gli Onorevoli Ciro Maschio e Gimmi Cangiano. Tutti i ritratti maschili hanno come filo conduttore una rosa rossa, scelta in quanto simbolo di amore, passione, femminilità e rinascita.

Evento patrocinato dalla Regione Lazio e dall’Assessorato alle Politiche Sociali ed alla Salute di Roma Capitale.

Ingresso libero dalle ore 11 alle 19.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.