C’è tempo fino al 14 dicembre prossimo per presentare in Campania la domanda di ammissione alle selezioni per acquisire una qualifica davvero affascinante:” Giardiniere d’arte per giardini e parchi storici”. Il corso finanziato con i fondi del PNRR e’ gratuito, prevede 1200 euro di rimborso spese per ogni partecipante ed è rivolto a giovani diplomati all’istituto agrario o al professionale per l’agricoltura e l’ambiente. In altre regioni come l’Emilia Romagna e le Marche la formazione è già partita ed assicura inserimento pressoché immediato nel mondo del lavoro. Il “giardiniere d’arte” è una figura specializzata nella cura, monitoraggio e valorizzazione dei parchi e giardini storici di cui è ricco il nostro paese. Solo 20 posti disponibili più due uditori per 630 ore di formazione in modalità blended learning combinando teoria e pratica, lezioni in presenza e supporto on line, per essere pronti ad essere impiegati nelle dimore storiche del nostro patrimonio artistico e culturale. In Campania il corso di formazione altamente specializzata verrà erogato dall’Istituto Suor Orsola Benincasa di Napoli, il bando di concorso per verificare i requisiti d’accesso è scaricabile qui ed è stato pubblicato il 24 novembre scorso. In coda al bando è possibile scaricare e compilare la domanda di ammissione, se in possesso dei requisiti.
– Una delle cose che colpiscono di più i visitatori della cittadella del Suor Orsola sono i giardini storici, anche per questo abbiamo accettato l’invito della Regione Campania ad istituire un corso per giardinieri di parchi e giardini storici – afferma Lucio d’Alessandro Rettore dell’Università degli studi Suor Orsola Benincasa – abbiamo realizzato un consorzio con altre importanti istituzioni come il Real Bosco di Capodimonte e intendiamo preparare questi giovani ad entrare in questo mondo di meraviglie che sono i giardini storici napoletani, e non solo napoletani -.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.