MARCELLO PACIFICO - anief

“Sul decreto Milleproroghe, l’Anief sta presentando diverse proposte emendative, che riguardano tanti temi cari al personale della scuola” e per i quali il tempo dell’attesa è terminato: “dalla mobilità agli organici al reclutamento”. Ad annunciarlo è stato Marcello Pacifico, presidente nazionale del giovane sindacato, a colloquio con l’agenzia Teleborsa sulle modifiche al decreto legge 215 del 30 dicembre 2023, il cui testo sarà a breve all’esame e al voto delle commissioni parlamentari.

Il sindacalista autonomo si è quindi soffermato sui temi toccati dalle richieste presentate: quello “della mobilità del personale scolastico è il più urgente: servono delle norme che almeno vadano a derogare agli attuali vincoli, anche per i 50mila nuovi assunti, come è avvenuto l’anno scorso e come l’Anief è riuscito a fare”, ha detto Pacifico aggiungendo che sarebbe “importante anche consentire gli spostamenti sul 100% dei posti, anche in deroga al contratto e alle quote previste dal contratto”.

“In agenda c’è anche il tema della proroga degli organici anche aggiuntivi. Con il decreto Milleproroghe – ha spiegato Pacifico – chiediamo che venga prorogato tutto il personale: dai collaboratori scolastici a quello assistente tecnico-amministrativo, almeno fino alla fine dell’attività didattica”. Inoltre, ha detto ancora il sindacalista, è bene che “ci si impegni anche a trovare i soldi per prorogarlo durante tutta la durata del PNRR e dell’Agenda per il Sud”.

“C’è quindi il tema del reclutamento del personale”, a cominciare da porta avanti la didattica speciale: questo ambito, ha aggiunto il leader dell’Anief, “ci trova ancora vivi e partecipi, perché l’anno scorso grazie alle assunzioni dalla prima fascia su posti di sostegno da Graduatoria provinciale delle supplenze, siamo riusciti quasi a reclutare tutti gli insegnanti di sostegno. Tutti non è stato possibile, però è importante questo segnale” che è arrivato.

Secondo Pacifico è importante che si proroghi anche questo meccanismo di immissioni in ruolo da Gps prima fascia sostegno, “sempre in attesa che finalmente l’Europa riconosca, all’interno del PNRR, la necessità di avere il doppio canale di reclutamento e quindi di reclutare il personale scolastico su posti comuni e di sostegno, da prima e seconda fascia Gps”.

Il presidente Anief, ha ricordato che “sono veramente tanti gli emendamenti che il sindacato sta presentando: per gli idonei dell’ultimo concorso ordinario, per i docenti immobilizzati e, ancora, per tutti coloro che sono ‘ingabbiati’ e per coloro che hanno partecipato all’ultimo concorso straordinario o hanno partecipato al concorso per dirigente scolastico prendendo 60 agli scritti”, ha sottolineato Pacifico. Quindi, ha invitato “tutti quanti a seguire la pagina Anief: vedremo quali di questi emendamenti saranno presentati dai deputati e speriamo accolti dal governo e dalla maggioranza e da tutto il Parlamento, affinché possano diventare legge”.

Un pensiero su “DECRETO MILLEPROROGHE – Arrivano gli emendamenti Anief sui temi cari al personale: mobilità senza più vincoli, organici da integrare e assunzioni da Gps non possono più attendere”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *