La Legge di Bilancio 2024 ha introdotto significative modifiche al congedo parentale, con particolare attenzione al personale della scuola.

 

L’articolo 1, comma 179, della legge ha previsto un’indennità eccezionale, elevata all’80% della retribuzione per un mese, esclusivamente per il 2024. Questa disposizione si applica a coloro che concludono il congedo obbligatorio di maternità o paternità dopo il 31 dicembre 2023.

Sintesi della Normativa sul Congedo Parentale:

Il congedo parentale, regolamentato dall’articolo 34 del D.lgs n. 151/2001, concede a entrambi i genitori la possibilità di astenersi dal lavoro fino a 10 mesi, elevabili a 11 in alcuni casi. La Legge di Bilancio 2023 aveva già innalzato l’indennità al 80% per un mese, mentre il resto del congedo rimaneva al 30%.

Trattamento Economico per il Personale Scolastico:

Il CCNL Scuola conferisce un trattamento economico più favorevole al personale scolastico. Per i primi 30 giorni di congedo parentale, complessivamente per entrambi i genitori, l’indennità è al 100%, mentre i successivi 8 mesi sono indennizzati al 30%.

Novità Introdotte dalla Legge di Bilancio 2024:

Il nuovo emendamento prevede un ulteriore mese di congedo parentale, retribuito all’80% se fruito nel 2024 e al 60% se fruito dal 2025, in sostituzione di uno dei mesi indennizzati al 30%. Questa disposizione si applica solo a coloro che terminano il congedo obbligatorio dopo il 31 dicembre 2023.

Retribuzione più Favorevole per il Personale Scolastico:

Il personale della scuola beneficia di una retribuzione più favorevole, con i primi 30 giorni indennizzati al 100% e il successivo mese al 80% (nel 2024), seguito da 7 mesi al 30%.

Limiti e Specifiche Applicative:

La retribuzione all’80% o al 60% non è universale; spetta solo a coloro che concludono il congedo obbligatorio successivamente al 31 dicembre 2023. Inoltre, il mese con l’indennità di miglior favore può essere fruito in modalità ripartita tra entrambi i genitori o da uno solo di essi.

Esempi Pratici di Retribuzione:

Sono forniti due esempi pratici che illustrano come la nuova disposizione si applichi in situazioni specifiche, evidenziando il vantaggio della retribuzione all’80%.

In conclusione, le nuove norme rendono il congedo parentale più remunerativo per il personale della scuola nel 2024, incentivando il sostegno alle famiglie e il benessere dei genitori lavoratori.

Qui la Scheda di sintesi Uil Scuola

Iscriviti al mio gruppo whatsapp 👇

🔵 NOI ATA – gruppo Whatsapp per il Confronto, le Notizie, i Concorsi e i Corsi per il personale scolastico ed aspiranti tali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *