In una mossa che ha destato preoccupazione, le recenti proroghe dei contratti per gli incarichi temporanei del personale ausiliario nelle istituzioni scolastiche statali del primo e secondo ciclo di istruzione hanno sollevato questioni cruciali. La UIL Scuola Rua sottolinea che, nonostante le disposizioni inviate alle scuole, la proroga, valida dal 1° gennaio al 15 aprile 2024, ha escluso oltre 3.000 assistenti amministrativi e tecnici.

Un paradosso si è venuto a creare, poiché mentre i contratti per il personale a tempo determinato sono stati estesi nell’ambito degli organici PNRR e Agenda Sud, gli assistenti amministrativi, fondamentali per affrontare i crescenti carichi di lavoro legati al PNRR, si sono visti interrompere i contratti a partire dal 31 dicembre 2023.

La UIL Scuola Rua ha sollevato la questione, richiedendo un incontro urgente per rappresentare e difendere la legittima richiesta di coloro che non hanno ottenuto la proroga. Nell’incontro, l’organizzazione sindacale cercherà di ottenere chiarezza anche sui dati delle proroghe concesse in base ai diversi profili professionali.

La necessità di risolvere al più presto questa situazione critica è evidente, poiché il personale amministrativo e tecnico svolge un ruolo essenziale nella gestione dei compiti derivanti dai programmi PNRR e Agenda Sud. La UIL Scuola Rua si impegna a perseguire la giustizia contrattuale e a garantire che le disposizioni siano applicate equamente a tutti i lavoratori coinvolti.

 

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.