Il Governo Meloni ha introdotto un nuovo incentivo per premiare gli studenti che si diplomano con il massimo dei voti: la Carta del merito. Si tratta di una somma di 500 euro da spendere in cultura, formazione e intrattenimento. Chi può beneficiarne e come fare domanda? Vediamolo insieme.

 

Cos’è la Carta del merito?

La Carta del merito è un bonus di 500 euro che viene assegnato a tutti gli studenti che si diplomano con 100 o 100 e lode nel 2024. Il bonus si aggiunge al Bonus 18App, che invece spetta solo a chi ha un Isee inferiore ai 35mila euro e compie 18 anni nel 2024. In pratica, alcuni diplomati potrebbero ricevere fino a 1.000 euro in un anno.

A cosa serve la Carta del merito?

La Carta del merito serve a incentivare gli studenti a proseguire gli studi o a formarsi in ambiti di loro interesse. Con il bonus si possono acquistare libri, musica, biglietti per cinema, teatro, musei, concerti, eventi sportivi, corsi di lingue, informatica, arte, musica, danza, teatro, fotografia, cucina e molto altro. Non sono invece ammessi acquisti di videogiochi, abbonamenti a servizi di streaming, prodotti di elettronica o di telefonia.

Come si ottiene la Carta del merito?

Per ottenere la Carta del merito bisogna fare domanda online sulla piattaforma web del Ministero dell’Istruzione, che sarà attiva a breve. Per accedere alla piattaforma servirà la Spid o la CIE. La domanda va presentata entro il 30 giugno 2024. Il bonus sarà erogato entro il 31 luglio 2024 e dovrà essere speso entro il 31 dicembre 2024.

Perché la Carta del merito?

La Carta del merito è un modo per riconoscere il merito e il talento degli studenti che si sono distinti nel percorso scolastico. Il Governo Meloni ha voluto lanciare questo segnale di fiducia e di incoraggiamento verso le nuove generazioni, che rappresentano il futuro del Paese. La Carta del merito è anche un’occasione per arricchire il proprio bagaglio culturale e personale, scoprendo nuove passioni e opportunità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *