A confermarlo è l’esponente della Lega, Mario Pittoni, che in una nota stampa dichiara:

“Martedì prossimo 30 gennaio l’Agenzia nazionale di valutazione del sistema universitario e della ricerca (ANVUR) completerà la parte di sua competenza per l’avvio dei nuovi percorsi formativi abilitanti all’insegnamento. Ministero dell’Istruzione e del Merito e ministero dell’Università e della Ricerca sono già al lavoro per la messa a punto delle norme attuative”.

Così sulla sua pagina Facebook il responsabile del Dipartimento Istruzione della Lega Mario Pittoni, già presidente della commissione Cultura al Senato.

È la risposta a migliaia di docenti di ruolo che visto il configurarsi di un’organizzazione universitaria garante dei 60 CFU per l’acquisizione dell’abilitazione all’insegnamento per le classi di concorso dei grandi della secondaria, si vedevano presumibilmente esclusi dal sistema di abilitazione per il completamento dei 24/30 CFU già in possesso. Problema evidenziato durante l’intervento del 16 dicembre nella diretta in streaming de La Voce della Scuola.

L’ANVUR, Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca, dà esito positivo, martedì prossimo il verdetto finale. Senza di esso sarebbero risultati a rischio sia l’autodeterminazione del docente nel perseguire un’altra abilitazione sia la progressione verticale di carriera. Quest’ultima, ricordiamo, è un tassello cruciale per la definizione delle fasi di mobilità, infatti, è esercitata nell’istituto della mobilità professionale e per la quale è riservata una quota parte (25%) dei posti messi a disposizione per le fasi totali utili all’ottimizzazione della sede soprattutto laddove c’è un’alta concentrazione di richiesta in fase di trasferimento territoriale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *