Emendamento Ata: Centrodestra alla ricerca di una soluzione inclusiva

Il Centrodestra sta studiando un’opzione che possa accontentare tutte le parti coinvolte riguardo all’emendamento Ata. L’obiettivo è trovare un compromesso tra lo storico “organico Covid” e coloro che desiderano iscriversi per la prima volta o cambiare provincia. Il Ministero è stato sollecitato a riaprire le graduatorie di terza fascia, con la proposta di farlo entro giugno, consentendo il tempo necessario per ottenere le nuove certificazioni.

Decisione in mano al Ministero: riapertura graduatorie Ata e altre informazioni

La decisione sulla riapertura delle graduatorie Ata è ora nelle mani del Ministero, che valuterà la richiesta di Centrodestra. Oltre agli emendamenti Milleproroghe, altre informazioni importanti includono il pagamento degli stipendi previsto con un’emanazione speciale a metà febbraio. La proroga dei contratti Ata al 30 giugno è in corso, con la Lega che continua a cercare risorse per garantire questa estensione, anche se potrebbe avvenire successivamente al Decreto Milleproroghe. Per gli assistenti amministrativi non ancora prorogati, si prevedono novità nei prossimi giorni.

Impegno della Lega nel soddisfare tutte le esigenze

Riflettendo sull’impegno passato nel reperire risorse per riassumere migliaia di lavoratori Ata, la Lega sottolinea l’attuale sforzo nel cercare una soluzione che accontenti tutte le parti coinvolte. Nonostante le difficoltà, l’impegno persiste.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *