Aggressioni docenti

Il mondo della scuola è in fermento con l’avvio dei concorsi docenti per ben 44.654 posti nella scuola pubblica. Un’enorme affluenza di candidati ha caratterizzato questo processo di selezione, con oltre 100.000 aspiranti solo per la scuola dell’infanzia e primaria.

La competizione si svolge attraverso una prova scritta con domande “chiuse”, un colloquio e la valutazione dei titoli. Con le domande pervenute entro il 9 gennaio, dopo il pagamento della tassa di partecipazione, si delineano chiaramente le sfide che attendono i candidati.

La decisione di aumentare le cattedre disponibili, come stabilito dal DPCM del 15 dicembre 2023, ha portato a un totale di 44.654 posti messi a bando. La distribuzione comprende 29.066 cattedre comuni e 15.588 posti di sostegno, coprendo diverse fasce di istruzione.

La scuola dell’infanzia vedrà assegnati 1.315 posti (707 comuni e 608 di sostegno), la primaria avrà a disposizione 8.326 posti (2.863 comuni e 5.463 di sostegno). Per le scuole secondarie di primo grado ci sono 7.646 posti (5.166 comuni e 2.480 di sostegno), mentre la scuola secondaria di secondo grado dispone di 12.929 posti (12.365 comuni e 564 di sostegno).

I dati rivelano che la scuola dell’infanzia ha ricevuto ben 42.116 domande comuni e 7.014 per il sostegno. Alla primaria, i candidati sono 55.346, con 11.354 aspiranti per il sostegno.

 

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.