Nella suggestiva cornice della sala Caduti di Nassirya del Senato della Repubblica, il 7 febbraio scorso, si è svolta la presentazione del libro “Il generale ha scritto anche cose giuste”. Le finte verità del senso comune” di Massimo Arcangeli, edito da Bollati Boringhieri. L’evento, moderato dalla giornalista Claudia Fusani, ha visto un interessante confronto tra le tesi dell’autore e quelle del generale Roberto Vannacci, espresse nel controverso libro “Il mondo al contrario”. Davanti a una platea di giornalisti e ospiti il senatore Ivan Scalfarotto, nel suo importante contributo al dibattito, ha messo in luce la tante pericolose “banalità” sostenute dal generale, ribadito da Arcangeli e da Cusani. Quest’ultima si è soffermata in particolare sulle affermazioni del generale a proposito di una democrazia di cui, qualora non dimostri di essere in grado di assolvere i suoi compiti, si potrebbe anche fare a meno.

La presentazione del libro di Massimo si è alla fine rivelata un’importante occasione di confronto e di approfondimento, confermando il ruolo cruciale assunto dal dibattito pubblico nel plasmare o nell’immaginare il futuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *