In arrivo l’atteso aggiornamento delle graduatorie per le supplenze destinate ai docenti, ma le novità sono scarse, e le criticità rimangono numerose. La bozza dell’ordinanza ministeriale, prevista per aprile 2024, solleva diverse preoccupazioni, secondo quanto evidenziato dalla Federazione UIL Scuola Rua.

 

Scarsa Trasparenza e Sanzioni Sproporzionate:


La mancanza di trasparenza persiste, senza la pubblicazione preventiva delle disponibilità. Sanzioni sproporzionate, senza la possibilità di giustificare rinunce o abbandoni, causano preoccupazione tra i docenti.

Violazioni dei Diritti e Discriminazioni:


Il biennio a venire continuerà a violare i diritti di coloro con punteggi superiori, scavalcati da chi ha meno punteggio nei turni successivi. Una discriminazione evidente si riscontra nel divieto di presentare domanda di interpello in altra provincia per i posti comuni, a differenza di quanto permesso per i posti di sostegno.

Continuità Didattica in Bilico:


Una norma sulla continuità didattica per i docenti precari su supplenze annuali solleva interrogativi sulla copertura dei posti in deroga. Il divieto di frazionamento di un posto intero per consentire il completamento orario è una palese violazione dell’art. 40 del CCNL 2007.

Servizio non Valutato Adeguatamente:


La mancanza di possibilità di inserire il servizio successivo alla chiusura della procedura limita i docenti non specializzati con esperienza sui posti di sostegno. La valutazione del servizio penalizza i docenti in questa categoria.

Limitazioni per il Personale di Ruolo:


Dal 2024/25, il personale di ruolo potrà produrre domanda di supplenza solo per l’orario intero, con limitazioni rigide sui spezzoni orari.

Blocchi per i Supplenti di Sostegno:


Una norma in arrivo prevede il blocco dei docenti precari su supplenze di sostegno, suscitando critiche. La Federazione UIL Scuola Rua sottolinea l’importanza di investire in corsi universitari specializzanti sul sostegno per affrontare le esigenze crescenti.

Chiamata all’Azione per il Futuro:


La Federazione UIL Scuola Rua esorta all’apertura di corsi universitari specializzanti sul sostegno e alla trasformazione dell’organico di fatto in organico di diritto, puntando a garantire continuità didattica e valorizzazione del personale scolastico. La necessità di procedure concorsuali eque per assunzioni viene evidenziata per mantenere l’autorevolezza del personale della scuola.

LA SCHEDA UIL SCUOLA👇

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *