L’Onorevole Rossano Sasso, deputato della Lega, ha presentato alla Camera un ordine del giorno che impegna il Governo a intervenire in favore del personale ATA, riconoscendone il ruolo essenziale per il funzionamento delle istituzioni scolastiche e per il sostegno ai progetti di innovazione e inclusione previsti dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).

Si legge nell’’ordine del giorno, premesso che: 

l’articolo 5, al comma 3-ter, dispone che, ai fini del prossimo aggiornamento delle graduatorie di circolo e di istituto del personale amministrativo, tecnico e ausiliario (ATA), per il triennio scolastico 2024/2027, anche i soggetti neo-immessi potranno acquisire la certificazione internazionale di alfabetizzazione informatica entro un anno dall’entrata in vigore del nuovo Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro (CCNL);

tenuto conto che: 

il personale ATA è a pieno titolo protagonista della comunità educante e costituisce una risorsa fondamentale e indispensabile, in quanto svolge una molteplicità di compiti essenziali per il corretto funzionamento dell’istituzione scolastica, oltre che garantire un ambiente sicuro e funzionale per lo svolgimento delle attività educative, didattiche e formative;

il medesimo personale si è dimostrato indispensabile per supportare le istituzioni scolastiche impegnate nell’attuazione dei progetti PNRR e in quelli volti a contrastare la dispersione scolastica e ridurre i divari territoriali nelle regioni del Mezzogiorno;

con la legge di bilancio 2024, i contratti per incarichi temporanei di personale ATA ausiliario sono stati prorogati dal 31 dicembre 2023 al 15 aprile 2024; 

con il decreto-legge n. 145 del 2023, anche i contratti per incarichi temporanei del personale amministrativo e tecnico possono essere, ove possibili, conferiti per singoli anni scolastici, fino a giugno 2026;

considerato che:

in ambito scolastico, le graduatorie del personale ATA con almeno 24 mesi di servizio, come previsto dall’articolo 554 del decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297, sono graduatorie permanenti di I fascia, stilate annualmente su base provinciale, da cui si attinge per le supplenze annuali (fino al 30 giugno o fino al 31 agosto) e per le convocazioni finalizzate all’immissione in ruolo;

l’aggiornamento e l’integrazione delle graduatorie permanenti provinciali, del personale amministrativo, tecnico e ausiliario con almeno 24 mesi di servizio, avviene tramite selezione pubblica per titoli, disciplinata annualmente con ordinanza ministeriale;

impegna il Governo a:

prevedere che l’attivazione delle procedure per l’aggiornamento delle graduatorie del personale ATA, con almeno 24 mesi di servizio, avvenga non prima del 15 giugno 2024;

valutare l’opportunità di prorogare, dal 15 aprile 2024 al 30 giugno 2024, i contratti per incarichi temporanei di personale ATA.

L’Onorevole Sasso ha motivato la sua iniziativa evidenziando la necessità di valorizzare il personale ATA, che svolge una molteplicità di compiti essenziali per la scuola, dalla gestione amministrativa e contabile, alla manutenzione degli edifici e delle attrezzature, alla sorveglianza e all’assistenza agli alunni.

Il deputato della Lega ha ricordato anche il contributo decisivo che il personale ATA ha dato e continua a dare per supportare le istituzioni scolastiche impegnate nell’attuazione dei progetti PNRR e in quelli volti a contrastare la dispersione scolastica e ridurre i divari territoriali nelle regioni del Mezzogiorno.

L’ordine del giorno dell’Onorevole Sasso si inserisce in un quadro normativo che ha già previsto alcune misure a favore del personale ATA, come la proroga dei contratti per incarichi temporanei fino a giugno 2026, con il decreto-legge n. 145 del 2023, e la possibilità di conferire incarichi per singoli anni scolastici, con la legge di bilancio 2024.
L’obiettivo è quello di dare maggiori garanzie e opportunità a una categoria di lavoratori che rappresenta una risorsa fondamentale e indispensabile per la comunità educante e per il futuro del Paese.

Autore

3 pensiero su “Aggiornamento graduatorie ATA e proroga contratti PNRR fino a fine anno. Sasso (Lega) presenta ODG alla Camera”
    1. Ben detto Nicoletta, io o come tanti altri col contratto PNRR o lavorato ottobre e novembre 2023 siamo a febbraio e ancora niente liquidazione, non va mica bene ? O anticipato tutto io per spese di vitto e allogio carissimo a modena , gli interessi chi celi paga ? Almeno se ce li danno non li tassate almeno , o nooo?

  1. Per quanto riguarda gli assistenti tecnici ed amministrativi i contratti sono terminati il 31 dicembre 2023 , è veramente ridicolo quando si afferma che le proroghe saranno attive fino al 2026
    Cordiali saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.