In un evento senza precedenti, il Liceo Classico Giulio Cesare di Roma ospiterà il lancio di un ambizioso progetto il 13 marzo alle ore 9.30, nella suggestiva cornice dell’Aula Magna.

 

Il sottosegretario all’Istruzione Paola Frassinetti e Massimo Arcangeli, direttore artistico del Festival dell’italiano e delle Lingue d’Italia, si uniranno per presentare “Una Costituzione per la Scuola”. Questo progetto innovativo è il frutto della collaborazione tra il Ministero dell’Istruzione e del Merito e il Festival dell’italiano, noto come “Parole in cammino”.

L’obiettivo principale del progetto è la creazione di una Costituzione della scuola italiana, un documento redatto dagli studenti delle scuole secondarie di secondo grado. Tale iniziativa è nata da un’edizione precedente del Festival che ha promosso una giornata sull’inclusione, basata sul dialogo costruttivo e la collaborazione reciproca.

Il progetto, annunciato il 26 ottobre 2023 alla Festa della Scuola di Ascoli Piceno, coinvolge gli studenti nella redazione degli articoli costituzionali, garantendo così una rappresentazione autentica delle loro opinioni e visioni sulla scuola.

La prossima edizione del Festival dell’italiano, che si svolgerà tra Siena e Firenze nel mese di aprile 2024, avrà come uno dei temi centrali proprio la realizzazione di questa Costituzione scolastica. Gli studenti possono partecipare al progetto, presentando i loro lavori durante il festival o inviandoli tramite posta elettronica ai seguenti indirizzi: festivaldellitaliano@gmail.it; redazione@vocedellascuola.it. La scadenza per l’invio è il 30 marzo 2024.

Il compito affidato agli studenti consiste nella redazione di un breve testo (100-500 caratteri, spazi inclusi) che esponga un principio fondamentale da inserire nella futura Costituzione della Scuola italiana. Questo progetto ambizioso mira a strutturare una Costituzione che rifletta i valori fondamentali di una scuola moderna, inclusiva e orientata al futuro, rispondendo ai bisogni della società e tutelando i diritti e i doveri di una cittadinanza fondata sull’educazione civica.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.