Scuola e Inail

 

Scuola e Inail. Proposta la conferma della tutela anche  per i prossimi due anni. Conviene comunque stipulare anche un’assicurazione integrativa

Scuola e Inail. Confermate le tutele

Scuola e Inail. Confermate le tutele anche per i prossimi due anni scolastici. Lo prevede un emendamento proposto da Tiziana Nisini (Lega) e e da altri esponenti della maggioranza all’interno del collegato Lavoro. Necessario un nuovo intervento legislativo, in  quanto la copertura Inail, al momento attuale, riguarda solo il corrente anno scolastico (L’art. 18 del d.l. 48/2023, convertito con modificazioni dalla l. 85/2023). Ovviamente la proposta prevede anche un supporto economico (integrazione e totale finanziamento). In concreto  17,4 milioni quest’anno, 48,6 milioni nel 2025, 51,90 nel 2026.
Importante conoscere quali infortuni sono coperti. Si legge sul sito dell‘Inail “La tutela Inail opera per tutti gli eventi lesivi (infortuni e malattie professionali) riconducibili ai luoghi di svolgimento dell’attività assicurata e loro pertinenze (ad esempio, urti contro suppellettili, infissi, ed altri incidenti analoghi accaduti nei locali scolastici, scivolamenti o cadute sul pavimento, dalle scale, nei bagni, nel cortile, ecc.) e ricomprende tutte le attività organizzate e autorizzate dagli istituti scolastici e formativi (ad esempio le attività di mensa, le attività ricreative, le uscite didattiche, i viaggi d’istruzione, le visite guidate, i viaggi di integrazione della preparazione di indirizzo, le attività ludico sportive), i tirocini curriculari e tutte le attività organizzate dalle istituzioni scolastiche sulla base di progetti educativi. Sono esclusi dalla copertura assicurativa solo gli infortuni in itinere, ad eccezione di quelli che, nell’ambito dei percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento, avvengono durante il tragitto tra la scuola presso cui è iscritto lo studente e il luogo in cui si svolge l’esperienza di lavoro“.
Una buona notizia! Da questo nuovo “pacchetto” sono escluse  Occorre però considerare la stipula di un’assicurazione integrativa, in quanto la tutela Inail non copre i danni  verso terzi e ricadenti nella culpa in vigilando. e educando.

 

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.