Uno studente romano in visita al Senato ha mimato oggi il gesto della pistola verso la Premier Meloni.
– Assumeremo un provvedimento disciplinare nei confronti del ragazzo che ha mimato il gesto della pistola verso la premier Meloni –  ha riferito all’ANSA la preside Cinzia Giacomobono dell’istituto coinvolto, il liceo Righi di Roma, in riferimento all’episodio accaduto mentre erano in corso le comunicazioni della Presidente del Consiglio alla presenza degli studenti.
– Sono cose che non vanno fatte. Nel nostro liceo sappiamo che ci sono studenti di estrema sinistra, critici verso il governo, e studenti di estrema destra. Non è prevedibile tutto quello che i ragazzi possono fare, noi insegniamo ogni giorno ai ragazzi i valori della democrazia e del rispetto. Il Consiglio di classe valuterà il da farsi, in base al regolamento di istituto e alla gravità di quanto compiuto. Ci dispiace, chiediamo scusa, nessuno se l’aspettava – ha concluso la preside.
A raccontare per primi l’accaduto sono stati alcuni parlamentari presenti in aula, riferendo anche del pronto intervento dell’insegnante accompagnatrice che ha fermato l’alunno.
La questione è finita nelle mani del questore Gaetano Nastri (FdI), che ha definito il gesto inappropriato, facendo sapere che il ragazzo è già pentito e si è scusato.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.