In un’Italia dove la scuola continua a essere trascurata e ignorata dai governi, il Comitato per la Proroga dei Contratti PNRR e Agenda Sud dei Collaboratori Scolastici solleva un grido di allarme. Con una situazione economica sempre più precaria e una gestione burocratica che lascia a desiderare, migliaia di lavoratori della scuola rischiano di trovarsi senza lavoro poco dopo Pasqua.

 

La recente firma del “nuovo” Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro (CCNL) per il comparto scuola, valido per il triennio 2019-2021, è solo un palliativo a una situazione ormai insostenibile. Mentre i tagli indiscriminati, come quelli del ministro Giulio Tremonti nel 2011, continuano a minare la qualità dell’istruzione e la stabilità lavorativa del personale ATA e degli assistenti amministrativi, la promessa proroga dei contratti PNRR e Agenda Sud sembra svanire nel nulla.

Il 31 dicembre 2023 è stato un giorno oscuro per la scuola italiana, quando migliaia di assistenti amministrativi e tecnici sono stati licenziati senza preavviso, gettati nell’incertezza e nell’angoscia per il futuro. E ora, anche i collaboratori scolastici rischiano di subire lo stesso destino, con la scure del licenziamento che incombe su di loro senza una proroga dei loro contratti.

Il Comitato per la Proroga dei Contratti PNRR e Agenda Sud esprime forte preoccupazione per il futuro dell’istruzione in Italia. Con una gestione irresponsabile da parte dei governi e una mancanza di sostegno da parte dei sindacati, i lavoratori della scuola sono lasciati a fronteggiare una situazione sempre più precaria e instabile.

Si chiede con urgenza che vengano avviate tutte le procedure necessarie per garantire la proroga dei contratti PNRR e Agenda Sud, considerando il contributo fondamentale che questi lavoratori offrono al sistema educativo italiano. È giunto il momento di mettere al centro l’istruzione e di investire nelle risorse umane che la rendono possibile.

La scuola dovrebbe essere un terreno fertile dove poter coltivare il futuro del nostro paese, ma senza un sostegno adeguato, rischia di diventare un terreno arido e sterile.

È ora che i governi e i sindacati agiscano con determinazione per garantire un futuro migliore per la nostra scuola e per le generazioni future.


Iscriviti al mio gruppo whatsapp 👇

🔵 NOI ATA – gruppo Whatsapp per il Confronto, le Notizie, i Concorsi e i Corsi per il personale scolastico ed aspiranti

https://chat.whatsapp.com/CDbgmOBoZus7j09Ldwpard

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.