giornata nazionale del fomatore

Nella giornata di oggi, in commissione Istruzione al Senato, è stato raggiunto un importante traguardo: l’approvazione dell’iter del voto in condotta. Questa revisione della disciplina in materia di valutazione degli studenti è stata fortemente voluta dal ministro Giuseppe Valditara e dalla Lega, rappresentata dal senatore Roberto Marti, presidente della commissione Istruzione a Palazzo Madama.

 

Il senatore Marti ha sottolineato l’importanza di questa normativa, che mira a garantire l’autorevolezza del personale scolastico e a proteggere la dignità dell’istituzione scolastica. Si tratta di un segnale chiaro e di buonsenso, che mette in primo piano il lavoro quotidiano svolto dagli insegnanti e dal personale scolastico per assicurare la formazione e il futuro dei ragazzi.

La riforma del voto in condotta rappresenta un ulteriore passo avanti nella definizione delle regole all’interno delle scuole, creando un quadro normativo più chiaro e solido per tutti gli attori coinvolti nel processo educativo.

L’approvazione di questa normativa è il frutto di un lungo lavoro di confronto e di studio, che ha coinvolto esperti del settore, rappresentanti delle istituzioni e della società civile. Si tratta di un risultato concreto che risponde alle esigenze e alle sfide del sistema scolastico italiano.

La Lega e il ministro Valditara continuano così il loro impegno a favore della scuola e dell’istruzione, dimostrando con azioni concrete il loro sostegno al mondo dell’educazione e alla valorizzazione del ruolo dei docenti e del personale scolastico.

Con l’approvazione dell’iter del voto in condotta, si apre una nuova fase nel processo di riforma del sistema scolastico italiano, un passo importante verso un’istruzione più equa, inclusiva e di qualità per tutti gli studenti.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.