Arriva il Decreto Pnrr quater, una delle ultime opportunità per garantire un anno scolastico senza intoppi.

 

Tra gli emendamenti presentati, uno dei punti cruciali riguarda il rinnovo fino al 30 giugno dei contratti di 6mila collaboratori scolastici, impegnati da mesi nei progetti Pnrr e Agenda Sud. Questa proposta, sostenuta da deputati della maggioranza parlamentare, mira a garantire continuità e stabilità al personale ausiliario, fondamentale per il corretto funzionamento delle scuole.

Un altro emendamento di vitale importanza riguarda l’assunzione di docenti di sostegno e degli idonei dei concorsi inseriti nelle graduatorie di merito. Questa misura è fondamentale per garantire un adeguato supporto agli studenti con bisogni educativi speciali e per valorizzare il merito nella selezione del personale docente.

Inoltre, gli emendamenti propongono lo stop al dimensionamento e la cancellazione dei vincoli per la mobilità, permettendo una maggiore flessibilità nell’organizzazione delle risorse umane all’interno del sistema scolastico.

Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief, sottolinea l’importanza di prendere seriamente in considerazione questi emendamenti da parte dei parlamentari, poiché rappresentano una chance fondamentale per il futuro della scuola italiana.

Gli emendamenti proposti mirano a garantire una gestione più efficiente delle risorse umane e finanziarie nel settore dell’istruzione, contribuendo così a migliorare la qualità dell’offerta formativa e a promuovere un sistema educativo più inclusivo e equo per tutti gli studenti.

Autore

Un pensiero su “PNRR e Agenda Sud: 40 emendamenti per salvare più di 6000 collaboratori scolastici”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.