Il timore di un’imminente interruzione della tanto discussa Call Veloce per i docenti nel 2024 è stato dissipato da importanti novità che emergono da una bozza del DDL Semplificazioni. Inizialmente circolata nelle scorse settimane, la bozza proponeva l’abolizione della procedura a partire dall’anno scolastico 2024/2025.

 

Tuttavia, la versione definitiva del provvedimento, approvata nel Consiglio dei Ministri del 26 marzo 2024, ha strappato via tale disposizione, aprendo la strada per l’utilizzo continuativo della procedura di chiamata diretta per le assunzioni degli insegnanti, anche per il prossimo anno scolastico.

Questa svolta rappresenta una vittoria per i docenti precari, che hanno trovato nella Call Veloce un’opportunità concreta di stabilizzazione lavorativa. Grazie a questa procedura, negli ultimi anni sono stati assunti migliaia di supplenti disposti a spostarsi di provincia o regione, colmando posti vacanti e disponibili che altrimenti sarebbero rimasti scoperti.

La Call Veloce, introdotta nel 2019 per coprire i posti rimasti vacanti dopo le ordinarie operazioni annuali di immissione in ruolo, permette ai docenti di essere assunti in altre province o regioni rispetto a quelle di appartenenza delle graduatorie a cui appartengono, presentando domanda su base volontaria. Questo strumento si è dimostrato fondamentale per garantire una copertura adeguata dei posti disponibili e una maggiore flessibilità nel sistema di reclutamento del personale docente.

È importante sottolineare che la bozza del testo è ancora soggetta a conferma definitiva con la pubblicazione ufficiale in Gazzetta Ufficiale. Tuttavia, l’annuncio di mantenere la Call Veloce rappresenta un segnale positivo per i docenti precari e per il sistema scolastico nel suo complesso.

Il DDL Semplificazioni prevede anche altre misure per la scuola, tra cui la conferma dei docenti sostegno precari su richiesta delle famiglie, evidenziando un impegno più ampio per garantire stabilità e qualità nel settore dell’istruzione.

Per coloro interessati a conoscere tutti i dettagli e le implicazioni delle nuove disposizioni legislative, è possibile consultare il testo bozza del DDL Semplificazioni 2024 qui di seguito riportata.

 

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.