Dopo decenni di attesa, finalmente sembra che la procedura di mobilità verticale per gli assistenti amministrativi che hanno ricoperto per almeno tre anni il ruolo di Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi (DSGA) nelle scuole pubbliche stia per vedere la luce. Il Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione (CSPI) ha espresso parere favorevole, aprendo la strada alla pubblicazione del bando.

 

Il CSPI ha riconosciuto l’importanza di valorizzare l’esperienza e la professionalità degli assistenti amministrativi che hanno svolto il ruolo di DSGA, evidenziando le competenze specifiche acquisite sul campo. Nel caso in cui un aspirante raggiunga il massimo punteggio previsto nella tabella delle competenze professionali (Tabella C), il CSPI propone di considerare anche gli anni di servizio non computabili.

Inoltre, il CSPI ha richiesto di prolungare la validità della graduatoria fino al 2026, tenendo conto dell’introduzione del nuovo ordinamento professionale secondo l’articolo 59, comma 5, del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro (CCNL) 2024, che prevede assunzioni sul 50% dei posti disponibili.

I Requisiti:

  • AA con almeno tre anni di servizio come facenti funzione DSGA, con diversi requisiti a seconda del livello di istruzione e dell’esperienza lavorativa.
  • Laurea magistrale e almeno cinque anni di esperienza per gli assistenti amministrativi di ruolo, mentre per coloro con un diploma sono richiesti almeno dieci anni di esperienza.

⚠️ I tre anni di servizio come facenti funzione DSGA rappresentano un prerequisito essenziale per partecipare al processo.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.