Il prossimo 22 aprile alle ore 15.00 nella Sala Nassirya di Palazzo Madama, la Federazione dei Lavoratori della Conoscenza della CGIL presenterà le proprie proposte finalizzate a contrastare la precarietà nei settori dell’Istruzione e della Ricerca.

Il rilancio del sistema pubblico della conoscenza rappresenta infatti l’unico vero investimento per il futuro del nostro Paese e per offrire speranze e prospettive alle nuove generazioni. Per questo il personale della Scuola, dell’Università, della Ricerca, dell’Alta Formazione Artistica e Musicale deve tornare ad essere percepito come una straordinaria risorsa.

È inaccettabile che per molti di loro il rapporto di lavoro sia soggetto a continue scadenze e rinnovi incerti, disconoscendo il valore della continuità quale elemento fondamentale per garantire la qualità delle prestazioni professionali, oltre che le prospettive di vita di centinaia di migliaia di lavoratrici e di lavoratori.

Ed è proprio per riaffermare e rivendicare tutto questo che lunedì 22 aprile la FLC CGIL presenterà alla stampa la piattaforma “Zero precarietà”.

Interverrà
Gianna Fracassi, segretaria generale FLC CGIL

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.