Il seminario, promosso dal LSi dell’Università di Foggia in collaborazione con l’associazione CerBelli, è tenuto da Anna Petrachi, scrittrice e madre di un ragazzo con difficoltà comunicative e si propone di esplorare il MUM, un metodo di apprendimento alternativo pensato e studiato per trovare risposta alle necessità di suo figlio Michele. La scrittrice vuole condividere il suo metodo e metterlo a disposizione di altri genitori, insegnanti, educatori, per consentire a bambini con difficoltà comunicative e/o cognitive di capire il contenuto di testi, di studiarli e di verbalizzarli.

Il deficit nella capacità di astrazione è, molto spesso, la causa della difficoltà nel compiere i naturali passaggi di: lettura, figurazione mentale del contenuto, elaborazione ideale di schemi e deduzioni personali per l comprensione e memorizzazione, esposizione verbale.

Il MUM trasferisce su carta tutti i passaggi che avvengono nella mente, rendendoli accessibili al bambino, che può utilizzarli per il suo apprendimento. L’idea nasce dalla riflessione su come poter rendere visibile e comprensibile tale meccanismo così spontaneo e naturale, ma che diviene ostacolo

insormontabile per chi invece manca di questa capacità.

Si terrà alla Città del Cinema di Foggia in Piazzale de Lauro Matera il prossimo 26 aprile 2024, ore 15.00, il seminario “Metodo “MUM – Studiare e comunicare con il Motherly Universal Method” tenuto dalla scrittrice Anna Petrachi.

Dovevo solo aspettare che il mio piccolo si decidesse, da un giorno all’altro, a pronunciare quella tanto attesa parolina: Mamma! E invece proprio in quel momento, proprio come un rumore assordante che squarcia il silenzio, come un temporale estivo forte e repentino, la mia vita fu capovolta e io insieme a lei. Un terremoto così brusco di emozioni mi piombò addosso senza lasciare traccia dell’ordine al quale sino a quel momento ero abituata… fu breve il tempo che bastò al neuropsichiatra per formulare una diagnosi che a me parve frettolosa, superficiale, senza fondamento afferma la Petrachi.

 Il Learning Science institute dell’Università di Foggia, coordinato dalla professoressa ordinaria di Pedagogia Speciale Giusi Antonia Toto con il supporto dell’associazione Cerbelli, associazione che promuovere l’empowerment delle persone neurodivergenti, propone a studenti, docenti in formazione, comunità accademica e territorio di prendere parte ad un evento all’insegna di questo nuovo metodo per comunicare. In un’epoca in cui i genitori con bambini con problemi comunicativi si sentono persi, il laboratorio proposto da Anna Petrachi sarà il campo giusto per illustrare ed approfondire questo metodo così innovativo.

Il seminario sarà strutturato in due parti fondamentali. Durante la prima parte si esploreranno i fondamenti del nuovo metodo a cui seguirà una parte pratica che offrirà ai partecipanti l’opportunità di mettere in pratica quanto appreso, attraverso attività coinvolgenti e interattive.

L’evento sarà in grado di offrire un approccio formativo completo, grazie al quale i partecipanti saranno in grado di sviluppare conoscenze teoriche di base per supportare bambini e ragazzi con deficit nella capacità di astrazione, comunicazione, apprendimento.

Ogni informazione su questo e gli altri eventi promossi dal LSi sono disponibili alla pagina Instagram.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.