L’11 aprile scorso Svetlana Celli, Presidente dell’Assemblea Capitolina e Carla Fermariello, Presidente della Commissione Consiliare Permanente Scuola di Roma Capitale hanno accolto nell’esclusiva Aula ‘Giulio Cesare’ di Palazzo Senatorio in Campidoglio: Alberto Iannuzzelli, Presidente della Società Umanitaria; Cristina Costarelli, Presidente dell’Associazione Nazionale Presidi (ANP) nonché Dirigente Scolastico del Liceo Scientifico Isacco Newton di Roma e Giuseppe Trieste, Presidente Onorario di FIABA ETS per l’attesa conferenza organizzata dalla sede romana della Società Umanitaria in occasione della conclusione del Concorso Scolastico ‘Ambasciatori dei Diritti Umani’

La XVI edizione del Concorso, istituito da Società Umanitaria, SIOI e LIDU in collaborazione con FIABA ETS e ADU si è svolta nell’a.sc. 2023-2024 nelle sedi di Roma, Milano e Napoli e ha coinvolto globalmente diverse centinaia di studenti delle classi della scuola secondaria di II grado. Chiamati ad affrontare il tema dell’Intelligenza Artificiale nel rispetto dei Diritti Umani, gli studenti premiati della sede romana sono stati in questa occasione affiancati da Elena Fiorelli, Chiara Pulidori, Martina Luca e Guglielmo Costantini, vincitori delle precedenti edizioni del Concorso e dalle moderatrici Chiara Famoos e Odissea Di Bernardo, Ambasciatrici dei Diritti Umani e componenti dell’Associazione ADU – Diritti Umani.

L’Aula Giulio Cesare, che ha ospitato la conferenza-evento dell’11 aprile, ha visto raccogliere al suo interno un folto numero di partecipanti interessati al tema dell’Intelligenza Artificiale e dei Diritti Umani, insegnanti, studenti, famiglie e autorità locali che hanno apprezzato l’impegno dei giovani relatori e la qualità dei loro interventi. La relazione esposta all’assemblea da Elena Fiorelli dal titolo ‘Privacy e IA: un paradosso o un binomio compatibile?’ e gli interventi di Martina Luca con ‘Imparare dai pregiudizi: può l’IA essere equa?’ e Chiara Pulidori con ‘IA e diplomazia’ hanno riscosso grande considerazione e apprezzamento da parte di tutti i presenti per gli elementi tecnici utilizzati e le mature riflessioni etiche che non sono mancate.

A Guglielmo Costantini, nominato Ambasciatore dei Diritti Umani nella trascorsa XIV edizione del concorso, in quell’occasione dedicato al ‘Diritto alla ricerca della felicità’ è stato affidato il compito di leggere alcuni estratti dei temi degli studenti vincitori dell’anno scolastico 2023/2024: Matteo Lais e Alessandro Cardinale del Liceo Ginnasio ‘Augusto’ di Roma e Bianca Corsi del Liceo ‘Chris Cappell College’ di Anzio. Le menzioni assegnate agli studenti meritevoli sono andate a Chiara Gargiulo, Liceo Classico Pilo Albertelli, Diana Galleo, Liceo Classico e Linguistico ‘Aristofane’, Noemi Arnao, Chris Cappell College di Anzio e Diletta Gambirasi, Liceo Classico Statale Augusto. Tutti gli studenti premiati, presenti alla conferenza, hanno potuto esprimere la loro soddisfazione e riportare al pubblico le riflessioni personali tratte dall’esperienza di partecipazione al concorso.

IA: rischi od opportunità? 

I vincitori e i menzionati della sede di Roma hanno espresso competenza, spirito critico e riflessioni personali apprezzate dalla commissione. Non sono mancati gli spunti creativi, la maturità di pensiero e il grande desiderio di impegnarsi ogni volta in prima persona nella difesa e nella tutela dell’uomo e della sua intelligenza, quindi della democrazia e conseguentemente dei diritti umani. Hanno tuttavia riconosciuto all’IA il merito di intervenire nel campo medico-scientifico, ad esempio, nei trasporti o nel sostituire l’uomo nei lavori ripetitivi apportando grandi vantaggi alla società nei settori citati e in molti altri campi.

Durante la manifestazione, il Presidente della Società Umanitaria Alberto Iannuzzelli ha ricevuto in dono la Medaglia di Roma Capitale per il lavoro svolto a favore delle nuove generazioni alle quali, riconoscente, ha dedicato il prezioso dono affinché l’impegno a favore del rispetto dei Diritti Umani non venga mai meno. La Presidente della Giuria di Roma, Rosaria Brocato si è complimentata con tutti partecipanti al concorso, ha ringraziato pubblicamente sia i docenti della Commissione che l’hanno affiancata che Elena Cordaro, Responsabile della sede romana della Società Umanitaria e ha infine esortato gli studenti presenti in sala, gli insegnanti, i dirigenti scolastici e i genitori di farsi portavoci presso le scuole secondarie di II grado della Capitale affinché aderiscano senza riserve alla partecipazione al prossimo bando di concorso previsto a partire da novembre prossimo.

 

 

 

 

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.