Il Tribunale di Roma ha emesso oggi una sentenza che conferisce alla UIL Scuola Rua il diritto di partecipare attivamente alle riunioni di confronto e informativa sia presso il Ministero che nelle scuole. Questo verdetto è stato accolto con grande soddisfazione dal Segretario Generale della UIL Scuola Rua, Giuseppe D’Aprile, il quale ha commentato che la decisione giudiziaria “dichiara il diritto della Federazione ricorrente alla titolarità delle prerogative sindacali relative alla informazione e al confronto”.

 

Il giudice ha riconosciuto il ruolo fondamentale dell’informazione e del confronto come strumenti di lavoro e esercizio sindacale, legittimando la partecipazione costruttiva della UIL Scuola Rua nella definizione delle misure che l’amministrazione intende adottare. Questa decisione è il risultato delle azioni giudiziali intraprese dalla UIL Scuola Rua, che ha contestato l’esclusione dall’informazione e dal confronto previsti dal Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro (CCNL) 2019\2021.

Le motivazioni

«Non trova legittimazione in alcuna norma di legge la limitazione del riconoscimento dei diritti di informazione e confronto ai medesimi soggetti sindacali firmatari del Ccnl (…)».
«Non può ritenersi legittimo escludere dai diritti in parola i soggetti sindacali non firmatari del Ccnl subordinando tali diritti, che costituiscono strumento prioritario di esercizio dell’attività sindacale (…)» «All’esito della cognizione sommaria deve, perciò, dichiararsi il diritto della Federazione ricorrente alla titolarità delle prerogative sindacali relative alla informazione ed al confronto(…)»

Secondo gli avvocati Domenico Naso e Luigi Molvetti, questo ricorso rappresenta solo la prima risposta alle azioni volte al ripristino di un diritto. La UIL Scuola Rua si impegna ora per il pieno riconoscimento delle prerogative sindacali anche in materia di contrattazione integrativa, confidando in risposte positive da parte delle istanze giudiziarie.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.