In relazione all’oggetto vi sottoponiamo i seguente quesiti ai quali vi saremmo grati di fornirci una risposta:

 

QUESITO 1

Quali strumenti di tutela ha il lavoratore, già sotto contratto PNRR sino al 15 aprile 2024, se la scuola di riferimento dovesse negare la proroga/ricontrattualizzazione ?

È prevista l’ipotesi che la scuola possa decidere in autonomia di non usufruire dell’unità di organico aggiuntivo?

Oppure ha l’obbligo di assumere?

 

QUESITO 2

Il lavoratore Mario Rossi (nome di fantasia) ha acquisito il diritto a presentare, nel corrente anno, sia la domanda per graduatoria 24 mesi ATA (profilo CS) che che quella per la terza fascia ATA (profilo CS e AA).

Premesso che quest’anno si ha la coincidenza delle due domande a distanza di pochi giorni l’una dall’altra, come dovrebbe regolarsi il collega, con la presentazione delle due istanze, se volesse spostare la provincia di lavoro in una diversa da quella attuale?

 

Vi ringraziamo anticipatamente per la risposta che vi preghiamo di inviare alla presente mail.

 

Con i migliori saluti.

 

Comitato per la proroga dei

contratti PNRR e AGENDA SUD

dei collaboratori scolastici

 

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.