Sensibilizzare studenti e studentesse del programma di mobilità Erasmus sui temi dell’ambiente e alla sostenibilità intesa come risparmio energetico, riduzione dei rifiuti e consumo responsabile, anche attraverso l’utilizzo di mezzi di trasporto sostenibili  per ridurre le emissioni di gas serra associate agli spostamenti.

Questo il tema della Festa dell’Europa che si svolgerà giovedì 9 maggio, a partire dalle ore 10.30 nell’aula A della Facoltà di Economia, in viale Fra Ignazio 78.

Il “Green Day Erasmus”, è la giornata dedicata a studenti e studentesse, partecipanti al programma Erasmus di UniCA, affinché adottino comportamenti responsabili in tema ambientale durante il loro soggiorno all’estero. Ragazzi e ragazze del progetto Erasmus sono già stati coinvolti in passato in attività legate all’educazione ambientale, come testimoniano le immagini relative ad una giornata di raccolta dei rifiuti nel litorale cagliaritano organizzata dall’associazione studentesca ESN in collaborazione con Legambiente.

I relatori Pierluigi Sassi – presidente Earth Day Italia , Francesco Corvaro – inviato speciale del MAECI per il cambiamento climatico,  Alessia Ricci –  Green contact point dell’Agenzia Nazionale Erasmus/Indire,  Antonio Pusceddu  docente di Ecologia presso l’Università degli Studi di Cagliari racconteranno agli studenti progetti e iniziative, atte a evidenziare come la salvaguardia dell’ambiente influenza direttamente la nostra salute, la qualità della nostra vita e il futuro del pianeta.

Aprirà la serie degli interventi Alessandra Carucci, Prorettrice per l’internazionalizzazione dell’Università di Cagliari mentre la riflessione finale è affidata a Fabrizio Giulio Luca Pilo, Prorettore per il territorio e l’innovazione, responsabile per UniCA della rete RUS – Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile.

Integrare la sostenibilità ambientale nel programma Erasmus+ non solo contribuisce alla protezione dell’ambiente, ma anche alla formazione di cittadini europei e globali consapevoli e responsabili e riflette l’impegno dell’Unione Europea nel promuovere una crescita sostenibile e inclusiva coniugando l’educazione ambientale e la mobilità internazionale.

Nel pomeriggio studenti e studentesse parteciperanno a un tour in barca a vela nel Golfo di Cagliari alla ricerca della contaminazione da microplastiche.

In allegato il programma.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.