Concorso Scuola

Il Ministro dell’Università e della Ricerca ha emanato il un nuovo decreto che regola i posti disponibili e le modalità di selezione per i percorsi di formazione iniziale dei docenti per l’anno accademico 2023/2024. Questo decreto, che si basa su un articolato quadro normativo, rappresenta un passo significativo nella definizione delle linee guida per l’abilitazione e la formazione degli insegnanti delle scuole secondarie di primo e secondo grado.

Quadro Normativo e Finalità del Decreto

Il decreto è stato emesso in conformità con diversi provvedimenti legislativi e regolamenti, tra cui il decreto legislativo del 1999 n. 300 e vari decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri. Esso si propone di ottimizzare il sistema di formazione iniziale e accesso nei ruoli di docente, rispondendo ai fabbisogni regionali e promuovendo la qualità dell’insegnamento.

Offerta Formativa e Requisiti di Ammissione

L’offerta formativa è suddivisa in diversi percorsi abilitanti, che prevedono l’acquisizione di crediti formativi universitari (CFU) o accademici (CFA). I percorsi includono:

  • Percorso di 60 CFU/CFA per la formazione iniziale.
  • Percorso di 30 CFU/CFA per l’abilitazione e la formazione iniziale.
  • Percorsi specifici di 36 CFU/CFA e 30 CFU/CFA per varie esigenze formative.

Le domande di ammissione dovranno essere presentate in una sola istituzione per ciascuna classe di concorso. In caso di domande eccedenti i posti disponibili, i criteri di selezione saranno stabiliti in base a specifiche graduatorie di merito.

Modalità di Svolgimento dei Percorsi

Per l’anno accademico 2023/2024, i percorsi di formazione possono essere svolti, escluse le attività di tirocinio e di laboratorio, con modalità telematiche, comunque sincrone, per un massimo del 50% del totale. Inoltre, il decreto stabilisce che per accedere alla prova finale è necessaria una percentuale minima di presenza alle attività formative pari al 70%.

Tirocini e Tutoraggio

Il decreto regola anche le attività di tirocinio, prevedendo che per ogni credito di tirocinio siano necessarie dodici ore di presenza nei gruppi-classe. I Centri di formazione si avvarranno di personale docente in servizio presso le scuole secondarie per svolgere funzioni di tutor coordinatore e tutor tirocinanti.

Questo nuovo decreto rappresenta un’importante tappa per il miglioramento del sistema di formazione dei docenti in Italia, mirando a garantire una preparazione di alta qualità e a rispondere ai fabbisogni specifici del sistema educativo. L’attuazione delle disposizioni previste contribuirà a formare insegnanti altamente qualificati e pronti a rispondere alle sfide educative del futuro.

Posti autorizzati

Ecco il documento con cui sono ripartiti i posti autorizzati per l’attivazione dei percorsi di formazione iniziale docenti di cui all’art. 6, comma 4, del DPCM 4 agosto 2023


Il fabbisogno è fornito dal Ministero dell’istruzione e del merito, espresso su base regionale e per classe di concorso, ed è stato rapportato all’offerta formativa presentata dalle Istituzioni universitarie e accademiche.

Allegato A Tabella dei titoli valutabili

Qui la Tabella dei titoli valutabili per l’accesso riservato al percorso universitario e accademico di formazione iniziale e abilitazione dei docenti di posto comune, compresi gli insegnanti tecnico-pratici, delle scuole secondarie di primo e secondo grado di cui all’art. 2-bis, comma 2, secondo periodo del decreto legislativo 13 aprile 2017 n.5

Allegato B Tabella dei titoli valutabili

Qui 👇 la Tabella dei titoli valutabili per l’accesso al percorso universitario e accademico di formazione iniziale e abilitazione dei docenti di posto comune, compresi gli insegnanti tecnico-pratici, delle scuole secondarie di primo e secondo grado

IL DECRETO

Autore