Si è svolto oggi un confronto al MUR con le organizzazioni sindacali. Sono state affrontate le diverse criticità ancora non risolte riguardanti il sistema universitario. Per Anief presenti: Marcello Pacifico, presidente nazionale; Roberto Papi, capo dipartimento per la ricerca; Luigi Rotundo, vicecapo dipartimento per l’università.

Molteplici le problematiche affrontate: dalle aziende ospedaliere universitarie che non possono rinunciare al personale afferente al Ccnl istruzione e ricerca alla figura del tecnologo universitario che ha necessità di una propria area ben definita e non essere collocato nell’esistente area EP, dai contratti di ricerca per i quali si chiede di poter definire nel CCNL anche il trattamento giuridico e non solo il trattamento economico ai CEL sui quali deve essere finalmente trovata una soluzione adeguata in termini di rapporto di lavoro, dall’organismo paritetico per l’innovazione ancora non avviato nell’Università alle risorse per il personale tecnico e amministrativo degli EPR finanziate in legge di bilancio il cui utilizzo deve essere semplificato.

Il presidente Anief Marcello Pacifico, durante il suo intervento, ha detto che “servono le linee guida per far sì che ci sia il protocollo di intesa tra università e regione, in cui si potrebbe ribadire la competenza dell’università per quanto riguarda l’assunzione e per fare in modo che il personale possa avere la progressione economica. Tutto ciò che si poteva fare in Aran lo abbiamo fatto, adesso va fatto questo importante passo. È necessario ancora ridare le risorse agli enti in base alle assunzioni”, ha concluso il leader del giovane sindacato rappresentativo.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.