Buone notizie per il personale scolastico: le risorse MOF (Miglioramento dell’Offerta Formativa) per l’anno scolastico 2023/24 saranno accreditate sui POS delle istituzioni scolastiche a partire da oggi. Questi fondi sono cruciali per il pagamento tempestivo dei compensi al personale scolastico, che li vedrà riflessi nel cedolino di agosto.

 

Tempistiche e Fasi Operative

Le risorse MOF sono pronte per essere utilizzate grazie a una pianificazione dettagliata:

  • Accredito sui POS delle scuole: Da oggi, le scuole avranno a disposizione i fondi necessari.
  • Attività degli uffici: Dal 10 al 15 luglio, gli uffici scolastici saranno operativi per gestire tutte le pratiche correlate.
  • Finestra temporale per i pagamenti: Le scuole potranno caricare i pagamenti tra il 22 e il 29 luglio, garantendo che le liquidazioni avvengano nel cedolino di agosto.

Cosa Sono le Risorse MOF?

Le risorse MOF sono stanziate dal Ministero dell’Istruzione e del Merito, in collaborazione con il MEF, per migliorare l’offerta formativa nelle scuole italiane. Questi fondi servono a:

  1. Compensi per attività aggiuntive: Pagamento di ore straordinarie, incarichi di coordinamento e altre attività oltre il proprio orario di lavoro standard.
  2. Progetti e iniziative didattiche: Finanziamento di progetti, attività extracurriculari e iniziative per migliorare l’insegnamento e l’apprendimento.
  3. Formazione e aggiornamento: Copertura delle spese per corsi di formazione per docenti e personale ATA.
  4. Acquisto di materiali didattici: Supporto per l’acquisto di materiali e tecnologie per migliorare le infrastrutture educative.
  5. Inclusione e sostegno: Risorse per supportare studenti con disabilità o bisogni educativi speciali e promuovere l’integrazione.

Importanza e Gestione dei Fondi

Le risorse MOF sono fondamentali per il funzionamento efficiente delle scuole, permettendo di finanziare attività e progetti. La gestione di questi fondi è affidata ai dirigenti scolastici e agli organi collegiali compreso le RSU elette di ogni singolo istituto. ,

Trasparenza ed efficienza nell’uso dei fondi MOF

Contrattazione integrativa e criteri di utilizzo

La gestione delle risorse MOF (Miglioramento dell’Offerta Formativa) avviene attraverso un processo di contrattazione integrativa a livello di istituto scolastico. Questo processo è finalizzato a stipulare contratti che obbligano reciprocamente le parti, al fine di incrementare la qualità dell’offerta formativa e sostenere i processi di innovazione.

Nello specifico, il contratto integrativo di istituto definisce:

Criteri per la ripartizione delle risorse del fondo d’istituto
I fondi MOF vengono ripartiti secondo criteri stabiliti a livello di singola scuola, attraverso la contrattazione con le rappresentanze sindacali.

Criteri per l’attribuzione di compensi accessori
Vengono definiti i criteri per l’assegnazione dei compensi a valere sul fondo MOF, come ad esempio per attività aggiuntive, incarichi di coordinamento, progetti didattici, ecc.

Criteri generali per la valorizzazione del personale
Il contratto integrativo stabilisce anche i criteri generali per la determinazione dei compensi finalizzati alla valorizzazione del personale.

Questo processo di contrattazione, che coinvolge il dirigente scolastico, le rappresentanze sindacali e le RSU elette, garantisce trasparenza e condivisione nell’utilizzo delle risorse MOF.

Rendicontazione e controlli

Oltre alla fase di contrattazione, le istituzioni scolastiche sono tenute a rendicontare l’utilizzo dei fondi MOF in modo trasparente.

Pubblicazione sul sito web
Le scuole sono tenute a pubblicare sul proprio sito web informazioni sui compensi erogati a valere sul fondo MOF, assicurando trasparenza.

Compensi Aggiuntivi sul Cedolino di Agosto

Grazie all’accredito delle risorse MOF sui POS delle scuole e alla gestione tempestiva delle pratiche, il personale scolastico riceverà i compensi aggiuntivi nel cedolino di agosto. Evitando così le brutte esperienze passate dove il personale ha dovuto attendere non poco per l’erogazione di fondi attesi dal personale per il lavoro svolto. Insegnanti e il personale ATA come giusto che sia debbono essere ricompensati per il loro impegno e il loro lavoro aggiuntivo con termini precisi ti è di buon senso senza ulteriori ritardi come auspichiamo da sempre.

Questo accredito delle risorse MOF rappresenta un passo significativo verso il miglioramento dell’offerta formativa e il riconoscimento del valore del personale scolastico. Con una gestione oculata e trasparente, queste risorse contribuiscono significativamente al potenziamento dell’educazione e valorizzazione del personale tutto.

Autore