“Per l’istruzione pubblica italiana il tema degli organici è fondamentale. Lo è per la scuola dell’autonomia e su qualsiasi argomento che riguardi la scuola: dal disegno di legge sul nuovo voto in condotta che il Ministro Giuseppe Valditara intende introdurre per cambiare le regole, ma anche e soprattutto per portare avanti la sfida del PNRR”. Ad affermarlo è Marcello Pacifico, presidente nazionale del sindacato Anief, a margine dell’audizione tenuta oggi dalla delegazione dell’organizzazione rappresentativa in Senato sugli emendamenti al decreto Milleproroghe, il decreto legge 215 del 30 dicembre 2023.

“L’organico aggiuntivo – spiega il sindacalista autonomo nel corso di una videointervista all’agenzia Teleborsa – è stato rinnovato prima fino al 31 dicembre 2023 ed ora fino al prossimo 15 aprile per 6.500 ausiliari, collaboratori scolastici: ciò è riuscito grazie soprattutto a un intervento di Anief, che già era riuscito in passato, durante la pandemia da Covid, a far assegnare alle scuole questo organico aggiuntivo”.

“Purtroppo – si è lamentato Pacifico – abbiamo 3.500 assistenti amministrativi ATA che in questo momento non sono stati confermati: le scuole ancora stanno cercando di capire come fare per prorogare le loro nome, se è possibile anche “attraverso le risorse del PNRR. Noi vorremmo che fossero confermati dallo Stato ed è necessario quindi che”, attraverso il Governo e il Parlamento, “si intervenga al più presto e si trovino le risorse per prorogare i contratti del personale Ata. In ogni caso, questi contratti per noi devono arrivare fino al 30 giugno ed essere rinnovati ogni anno per tutta la durata del PNRR”, ha concluso il leader dell’Anief.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *